Lombardia: legittima difesa, ok a patrocinio legale Regione

(AGI) - Milano, 16 giu. - Il Consiglio regionale dellaLombardia ha approvato una nuova legge per la prevenzione e ilcontrasto alla criminalita' organizzata e per la cultura dellalegalita', che prevede anche il patrocinio legale da partedella Regione per chi viene accusato di delitti per eccessocolposo di legittima difesa. Il testo, che le commissioniAntimafia e Affari istituzionali avevano avallato unificandotre distinti progetti (Movimento 5 Stelle, Partito Democraticoe giunta regionale), e' stato approvato all'unanimita'.Tuttavia il Pd e il Patto civico si sono astenuti sull'articoloche riguarda il patrocinio legale per chi viene accusato

(AGI) - Milano, 16 giu. - Il Consiglio regionale dellaLombardia ha approvato una nuova legge per la prevenzione e ilcontrasto alla criminalita' organizzata e per la cultura dellalegalita', che prevede anche il patrocinio legale da partedella Regione per chi viene accusato di delitti per eccessocolposo di legittima difesa. Il testo, che le commissioniAntimafia e Affari istituzionali avevano avallato unificandotre distinti progetti (Movimento 5 Stelle, Partito Democraticoe giunta regionale), e' stato approvato all'unanimita'.Tuttavia il Pd e il Patto civico si sono astenuti sull'articoloche riguarda il patrocinio legale per chi viene accusato dieccesso colposo di legittima difesa, nonostante il passaggiosia stato modificato rispetto alla proposta iniziale della LegaNord. Per il 2015 sono previsti interventi per 3,8 milioni dieuro. Tra i punti principali del provvedimento, illustrato inaula dai consiglieri Stefano Carugo (Ncd) e Silvana Carcano(M5S), il sostegno a iniziative di prevenzione e lotta allacriminalita' organizzata e di promozione dell'educazione allalegalita'. In particolare sono previsti interventi a favoredelle vittime e finalizzati a contrastare i fenomeni delletruffe ai danni delle persone anziane, dell'usura edell'estorsione. Viene istituita la 'Giornata regionale dell'impegno controle mafie e in ricordo delle vittime', celebrata in Lombardia il21 marzo. Vengono creati due nuovi organismi: il Comitatotecnico-scientifico a supporto degli organismi consiliari perla conoscenza della materia, che avra' sede presso il Consiglioregionale, e il Comitato regionale per la legalita' e latrasparenza dei contratti pubblici, presso la giunta regionale.Altra novita' e' il codice di autoregolamentazione per iconsiglieri, con riferimento alle migliori pratiche in materiadi legalita', trasparenza, prevenzione e contrasto allacorruzione. Le nuove norme prevedono poi l'erogazione dicontributi agli enti locali per sostenere progetti di contrastoalla criminalita' organizzata e ai reati di stampo mafioso.Inoltre e' previsto il patrocinio della Regione, a propriespese, nei procedimenti penali per la difesa dei cittadinivittime di reati contro il patrimonio o la persona che adecorrere dall'1 gennaio 2015 vengono accusati di delitti pereccesso colposo di legittima difesa. Per quanto riguarda i beni confiscati alle mafie, laRegione Lombardia istituira' un fondo a favore degli entilocali per il recupero e l'utilizzo a fini sociali oistituzionali degli stessi. Viene istituito anche il Fondoregionale di prevenzione dell'usura e dell'estorsione e disolidarieta' alle vittime del reato di usura o di estorsione.Il testo contiene anche la disposizione con si stabiliscel'erogazione di 1,5 milioni a favore dei soggetti che hannosubito notevoli danni in seguito agli atti vandalici avvenutidurante le manifestazioni degli scorsi mesi. Nel corso di un'inaugurazione a Milano, il governatoreRoberto Maroni ha spiegato: "Abbiamo approvato una leggeimportante per contrastare le infiltrazioni della criminalita'organizzata nel territorio lombardo e nelle imprese. Siamo laprima Regione a farlo e ho voluto essere personalmente presentein Consiglio regionale, per testimoniare l'impegno che laRegione sta mettendo per garantire a chi vive e lavora inLombardia di poterlo fare secondo le regole del mercato e nonin base alle distorsioni che genera la criminalita'". Da partesua, il presidente del Consiglio regionale, Raffaele Cattaneo,ha commentato cosi' l'approvazione della norma: "Una legge chee' un segno forte e che riassume tre iniziative, dueprovenienti dai gruppi consiliari e una dalla giunta. Questo e'significativo della volonta' della nostra istituzione di nondividersi su questi temi, ma di trovare insieme una sintesi".(AGI) Mi4

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it