Lombardia: Centemero, rischio ricorso per rimpasto non paritario

(AGI) - Milano, 10 dic. - "Nel rimpasto di giunta in Lombardiae' venuto meno un principio contenuto nello Statuto: la parirappresentanza di donne e uomini. Un grave vulnus al principiodella democrazia paritaria, che rischia di risolversi in unulteriore danno per il governo della Regione. Ricordo, infatti,che la composizione della giunta Formigoni fu impugnata per lastessa ragione". E' quanto fa notare, in un comunicato, ladeputata FI Elena Centemero, membro della commissione Equalityand non discrimination del Consiglio d'Europa e Rapporteur delConsiglio d'Europa per la democrazia paritaria. Il riferimento e' al turn over dei

(AGI) - Milano, 10 dic. - "Nel rimpasto di giunta in Lombardiae' venuto meno un principio contenuto nello Statuto: la parirappresentanza di donne e uomini. Un grave vulnus al principiodella democrazia paritaria, che rischia di risolversi in unulteriore danno per il governo della Regione. Ricordo, infatti,che la composizione della giunta Formigoni fu impugnata per lastessa ragione". E' quanto fa notare, in un comunicato, ladeputata FI Elena Centemero, membro della commissione Equalityand non discrimination del Consiglio d'Europa e Rapporteur delConsiglio d'Europa per la democrazia paritaria. Il riferimento e' al turn over dei rappresentanti FI ingiunta, che, con Paola Bulbarelli sostituita da Fabrizio Sala,ha fatto scendere a sei il numero delle donne presentinell'esecutivo (contro sette uomini, escluso Maroni). (AGI)Red/Fed