Lega: Tosi, valuto dimissioni e potrei candidarmi

(AGI) - Roma, 6 mar. - "Se il Consiglio federale della Legamantenesse la posizione del commissariamento valuterei ledimissioni da segretario della Liga Veneta. Poi a quel puntoliberi tutti". Lo ha detto il sindaco di Verona e segretariodella Liga Veneta Flavio Tosi a "24 Mattino" su Radio 24. "Sevenisse portata avanti la linea del commissariamento lafrattura sarebbe irreparabile - ha detto Tosi -. Spero che lororivedano questa decisione presa, una decisione sbagliata".Sull'ipotesi di candidarsi a governare il Veneto il sindaco diVerona afferma: "Io sono stato da sempre fin troppo leale ecorretto,

(AGI) - Roma, 6 mar. - "Se il Consiglio federale della Legamantenesse la posizione del commissariamento valuterei ledimissioni da segretario della Liga Veneta. Poi a quel puntoliberi tutti". Lo ha detto il sindaco di Verona e segretariodella Liga Veneta Flavio Tosi a "24 Mattino" su Radio 24. "Sevenisse portata avanti la linea del commissariamento lafrattura sarebbe irreparabile - ha detto Tosi -. Spero che lororivedano questa decisione presa, una decisione sbagliata".Sull'ipotesi di candidarsi a governare il Veneto il sindaco diVerona afferma: "Io sono stato da sempre fin troppo leale ecorretto, quindi ho sempre sostenuto la candidatura di Zaia.L'ho fatto anche lunedi' scorso, salvo poi esserecommissariato. Ora, se ci fosse una frattura ognuno poideciderebbe liberamente. Ma se cosi' fosse non avremmo certoprovocato noi la situazione, noi abbiamo chiesto solo undiritto scritto nell'art. 39 dello Statuto della Lega, cioe'fare le liste. Se loro portano avanti questa frattura, alloraognuno puo' fare quel che vuole. Posso rimanere sindaco,ritirarmi in seminario o anche candidarmi a governatore". Tosiha spiegato le ragioni per cui ieri la Liga Veneta ha respintoil commissariamento: "Abbiamo deciso cosi' a maggioranza perdue motivi: uno e' tecnico, perche' serve un voto del Consigliofederale con maggioranza di tre quinti. Il problema sostanzialee' il secondo: non e' mai successo che la Liga Veneta vengacommissariata a due mesi dal voto solo per fare le liste. E' unatteggiamento irrispettoso, tanto vale che le realta' regionalivengano chiuse e si decide tutto a Milano. E' una cosaprofondamente scorretta". (AGI)red/Gil