Immigrati: Ravasi, Chiesa e' per l'accoglienza, Europa non unita

(AGI) - Rho (Milano), 11 giu. - Da un lato la confermadell'impegno della Chiesa a favore dell'accoglienza, dall'altrola sottolineatura della debolezza dell'Europa divisa da"interessi nazionali". Il presidente del consiglio pontificiodella cultura, Gianfranco Ravasi, e' tornato sulla questionedell'immigrazione e, a margine del national day della SantaSede a Expo, ha fatto notare come il tema dovrebbe trovare casaanche qui visto che queste persone sono "affamate anche se nonsolo di pane e anche di liberta'". "La Chiesa - ha sottolineatoRavasi - per sua natura deve senza esitare schierarsi dallaparte dell'accoglienza pur comprendendo che

(AGI) - Rho (Milano), 11 giu. - Da un lato la confermadell'impegno della Chiesa a favore dell'accoglienza, dall'altrola sottolineatura della debolezza dell'Europa divisa da"interessi nazionali". Il presidente del consiglio pontificiodella cultura, Gianfranco Ravasi, e' tornato sulla questionedell'immigrazione e, a margine del national day della SantaSede a Expo, ha fatto notare come il tema dovrebbe trovare casaanche qui visto che queste persone sono "affamate anche se nonsolo di pane e anche di liberta'". "La Chiesa - ha sottolineatoRavasi - per sua natura deve senza esitare schierarsi dallaparte dell'accoglienza pur comprendendo che comportadifficolta'. Cerchiamo in tutti i modi - ha aggiunto -, ancheattraverso la sensibilita' di Papa Francesco, di aiutare inquesta situazione". Un pensiero, quindi, anche all'Europa chesu questo tema starebbe dimostrando la propria debolezza:"L'Europa - ha detto Ravasi - ancora dimostra di non esserequello che per esempio sono gli Stati Uniti d'America. Li' c'e'una vera unita', qui ancora identita' e interessi nazionali".(AGI)Mi5/Fed