Immigrati: De Corato, da Comune Milano gestione colabrodo

(AGI) - Milano, 3 lug. - Comitato Jenner ancora sul piede diguerra. A suscitare le lamentele dei residenti, secondo quantoreso noto dal vice presidente del consiglio comunale edesponente di Fratelli D'Italia, Riccardo De Corato, la presenzadi un gruppo di "decine di siriani" che si sarebbero rifugiatipresso la moschea della zona. De Corato ha quindi puntato ildito contro la gestione dei profughi a Milano da parte diPalazzo Marino giudicandola "un colabrodo". "Gia' ci sono glieritrei accampati in Porta Venezia di fronte a bar e ristoranti- ha tuonato l'ex vice sindaco - gia'

(AGI) - Milano, 3 lug. - Comitato Jenner ancora sul piede diguerra. A suscitare le lamentele dei residenti, secondo quantoreso noto dal vice presidente del consiglio comunale edesponente di Fratelli D'Italia, Riccardo De Corato, la presenzadi un gruppo di "decine di siriani" che si sarebbero rifugiatipresso la moschea della zona. De Corato ha quindi puntato ildito contro la gestione dei profughi a Milano da parte diPalazzo Marino giudicandola "un colabrodo". "Gia' ci sono glieritrei accampati in Porta Venezia di fronte a bar e ristoranti- ha tuonato l'ex vice sindaco - gia' la stazione centrale e'diventata un centro di smistamento, gia' a Rogoredo arrivanobus dalla Puglia senza avvisare, ora si viene a sapere ancheche la moschea di viale Jenner e' diventata un ricovero perdecine di siriani. Gli immigrati - ha proseguito - ormaivengono a Milano in massa e il Comune non fa niente perdisincentivarli, sa solo lamentarsi con la Regione, senza pero'voler aprire un dialogo e senza voler concordare un numeromassimo di persone accolte". (AGI)Mi5