Gioco azzardo: linea dura a Milano, stop a altre 3 sale scommesse

(AGI) - Milano, 25 giu. - Due sale scommesse bloccate sulnascere e una terza finita sotto sequestro. Milano continua lasua battaglia contro il gioco d'azzardo e il lavoro di squadratra Comune, Zone e Polizia locale ha portato allo stop di trenuovi punti gioco. Si tratta di due sale non ancora aperte, chestavano andando ad occupare i locali prima occupati da filialibancarie in corso Indipendenza e in viale Corsica, e della salascommesse 'Bet1128', gia' in attivita' in via Bernardino DeConti, posta sotto sequestro dalla Polizia locale in quantopriva di autorizzazione del Questore.

(AGI) - Milano, 25 giu. - Due sale scommesse bloccate sulnascere e una terza finita sotto sequestro. Milano continua lasua battaglia contro il gioco d'azzardo e il lavoro di squadratra Comune, Zone e Polizia locale ha portato allo stop di trenuovi punti gioco. Si tratta di due sale non ancora aperte, chestavano andando ad occupare i locali prima occupati da filialibancarie in corso Indipendenza e in viale Corsica, e della salascommesse 'Bet1128', gia' in attivita' in via Bernardino DeConti, posta sotto sequestro dalla Polizia locale in quantopriva di autorizzazione del Questore. Salgono cosi' a 8 ilocali gia' fermati dal Comune di Milano. "Il 'modello Milano'contro il gioco d'azzardo funziona, fuori e dentro le sedigiudiziarie - ha spiegato la vicesindaco, Ada Lucia De Cesaris- e questi nuovi provvedimenti ne sono l'ulterioredimostrazione. Impediamo ovunque e con ogni mezzo a nostradisposizione l'apertura di nuovi locali, cominciando dalleperiferie verso il centro, grazie all'impegno degli uffici chelottano contro il tempo per bloccare preventivamente leaperture. Lo stop ai locali di corso Indipendenza e vialeCorsica - ha aggiunto - e' stato possibile perche' a Milanoabbiamo riorganizzato e reso piu' prescrittivo tutto il sistemadei titoli edilizi. Il Comune ha scelto la linea dura,obbligando i proprietari a dichiarare espressamente leattivita' come le sale gioco e scommesse e il rispetto delledistanze dai luoghi sensibili". (AGI)Mi5/Car