Crisi: Ghizzoni, crescita sostenibile ma attenzione a Grecia

(AGI) - Roma, 11 giu. - L'economia italiana sta migliorando ela crescita e' sostenibile "anche se ci sono fattori esogeniche bisogna seguire con molta attenzione, la Grecia, la Russia,l'Ucraina e il Medio Oriente". Cosi' l'ad di Unicredit FedericoGhizzoni a margine della presentazione della stagione dellaFilarmonica della Scala, di cui e' presidente. "L'Italia sta migliorando - dice - il quadro nel suocomplesso va meglio di quanto, onestamente, tanti siaspettassero sei mesi fa". "La ripresa in parte e' legata aquella europea - ha spiegato - e in parte ad alcune iniziativeche il governo

(AGI) - Roma, 11 giu. - L'economia italiana sta migliorando ela crescita e' sostenibile "anche se ci sono fattori esogeniche bisogna seguire con molta attenzione, la Grecia, la Russia,l'Ucraina e il Medio Oriente". Cosi' l'ad di Unicredit FedericoGhizzoni a margine della presentazione della stagione dellaFilarmonica della Scala, di cui e' presidente. "L'Italia sta migliorando - dice - il quadro nel suocomplesso va meglio di quanto, onestamente, tanti siaspettassero sei mesi fa". "La ripresa in parte e' legata aquella europea - ha spiegato - e in parte ad alcune iniziativeche il governo ha promosso negli ultimi mesi". "Di suo, dunque,l'economia sta ripartendo. Da parte nostra c'e' molto - spiegaGhizzoni - perche' comunque ci sono societa' che escono dallacrisi, sono aziende solide, aziende nuove, aziende che hanno unbusiness molto importante sull'export e queste aziende cresconoin maniera piu' rilevante di quanto sia il Pil. Quindi le basici sono e se queste aziende ripartono con gli investimenti poila ripresa accelerera' addirittura. Solo che partendo da unlivello molto basso, non possiamo fare altro che migliorare".(AGI)Cre