Contratti Expo: societa' chiede giudizio con rito abbreviato

(AGI) - Milano, 30 set. - La societa' Expo2015 e il suodirettore generale Christian Malangone hanno chiesto al gup diMilano Chiara Valori di essere giudicati col rito abbreviatonell'udienza preliminare che li vede indagati rispettivamenteper violazione della legge 231 sulla responsabilita'amministrativa degli enti e per induzione indebita nellavicenda che coinvolge anche il governatore lombardo RobertoMaroni. Quest'ultimo ha gia' chiesto di essere giudicato colrito immediato (il suo processo comincera' il primo dicembre).Gli altri imputati, il capo della segreteria di Maroni, GiacomoCiriello, il segretario generale del Pirellone e presidente diFerrovie Nord Andrea

(AGI) - Milano, 30 set. - La societa' Expo2015 e il suodirettore generale Christian Malangone hanno chiesto al gup diMilano Chiara Valori di essere giudicati col rito abbreviatonell'udienza preliminare che li vede indagati rispettivamenteper violazione della legge 231 sulla responsabilita'amministrativa degli enti e per induzione indebita nellavicenda che coinvolge anche il governatore lombardo RobertoMaroni. Quest'ultimo ha gia' chiesto di essere giudicato colrito immediato (il suo processo comincera' il primo dicembre).Gli altri imputati, il capo della segreteria di Maroni, GiacomoCiriello, il segretario generale del Pirellone e presidente diFerrovie Nord Andrea Gibelli e Mara Carluccio, excollaboratrice di Maroni, hanno invece deciso di farsigiudicare col rito ordinario. Stamane, il pm Eugenio Fusco haribadito davanti al gup Valori la richiesta di rinvio agiudizio per tutti loro. Il giudice ha bocciato un'eccezione dicompetenza territoriale sollevata dalla difesa di Ciriellosecondo la quale il procedimento dovrebbe svolgersi a Roma.L'udienza e' stata quindi aggiornata al 20 novembre quando ilgup decidera' sia sugli imputati che hanno scelto il ritoabbreviato sia sul rinvio a giudizio o meno degli altri. Perquesta vicenda Maroni risponde di induzione indebita e turbataliberta' nella scelta del contraente in relazione a presuntepressioni per far ottenere un lavoro e un viaggio a Tokyo a duesue ex collaboratrici. (AGI)Mi2/Car