Comune Milano: ok a referendum abrogativi e voto a immigrati

(AGI) - Milano, 27 nov. - Ammessi referendum abrogativi epropositivi a Milano e apertura dei seggi a immigrati regolariresidenti a Milano. Il Consiglio comunale ha, infatti,approvato con 25 voti favorevoli, nessun contrario e 10astenuti, le modifiche allo statuto comunale prevedendo che,accanto ai referendum consultivi, sulle materie di esclusivacompetenza comunale si possano indire anche consultazionipopolari con finalita' consultive propositive e abrogative. Ireferendum potranno essere richiesti da almeno 15milacittadini, da due terzi dei Consigli di Zona oppure da unadelibera del Consiglio comunale. Il referendum abrogativo sara'valido se la proposta verra' presentata

(AGI) - Milano, 27 nov. - Ammessi referendum abrogativi epropositivi a Milano e apertura dei seggi a immigrati regolariresidenti a Milano. Il Consiglio comunale ha, infatti,approvato con 25 voti favorevoli, nessun contrario e 10astenuti, le modifiche allo statuto comunale prevedendo che,accanto ai referendum consultivi, sulle materie di esclusivacompetenza comunale si possano indire anche consultazionipopolari con finalita' consultive propositive e abrogative. Ireferendum potranno essere richiesti da almeno 15milacittadini, da due terzi dei Consigli di Zona oppure da unadelibera del Consiglio comunale. Il referendum abrogativo sara'valido se la proposta verra' presentata entro 120 giorni dalmomento in cui diventa esecutiva l'atto della giunta o delConsiglio che si vuole abrogare. Ai referendum, inoltre,saranno ammessi per la prima volta anche tutti i cittadiniimmigrati residenti a Milano con regolare permesso disoggiorno. Non possono oggetto di consultazione materie comenorme statutarie e regolamenti, tariffe e tributi, attirelativi all'organizzazione del Comune e dei rappresentantipresso enti, aziende e istituzioni. Sono esclusi anche il Pianodi governo del territorio, i provvedimenti del Comune neiconfronti di terzi, gli atti costituitivi di societa' perazioni o srl e gli atti che riguardano la salvaguardia deidiritti dei singoli o di specifici gruppi di persone.L'ammissibilita' dei quesiti referendari spetta al Collegio deiGaranti che prende la propria decisione prima della raccoltadelle 15mila firme. Il Consiglio ha stabilito, infine, unquorum del 50% dei votanti nelle ultime amministrative per ireferendum abrogativi e propositivi e del 30% per i referendumconsultivi. (AGI)Mi5/Car