Arrestato a Milano anziano rapinatore, 'in servizio' da anni '70

(AGI) - Milano, 23 set. - Lo hanno arrestato ieri sera allafermata della stazione Romolo, il 'vecchio residuato' della'ligera', la mala milanese, che non aveva mai smesso con lavita da bandito: Luciano Tradigo, 67 anni, girava con undocumento falso, latitante a causa di un cumulo di pena pervecchi reati che lo avrebbe portato dietro le sbarre per altri7 anni e 10 mesi. Ma gli agenti dell Unita' di PrevenzioneGenerale lo cercavano da tempo per due nuove rapine: secondogli inquirenti e' lui l'uomo anziano che insieme a un giovaneha fatto irruzione nella

(AGI) - Milano, 23 set. - Lo hanno arrestato ieri sera allafermata della stazione Romolo, il 'vecchio residuato' della'ligera', la mala milanese, che non aveva mai smesso con lavita da bandito: Luciano Tradigo, 67 anni, girava con undocumento falso, latitante a causa di un cumulo di pena pervecchi reati che lo avrebbe portato dietro le sbarre per altri7 anni e 10 mesi. Ma gli agenti dell Unita' di PrevenzioneGenerale lo cercavano da tempo per due nuove rapine: secondogli inquirenti e' lui l'uomo anziano che insieme a un giovaneha fatto irruzione nella gioielleria 'Il Cordusio' il 9 maggioscorso. I due banditi, come mostrano anche le telecamere dellasorveglianza, assaltano il gioielliere muniti di una pistolaelettrica, l'uomo azzarda una resistenza e viene pestato senzapieta'. Bottino della rapina: 200mila euro, decisamente unbilancio piu' sostanzioso rispetto all'assalto che Tradigo e isuoi complici avevano tentato in febbraio ai danni dellafiliale Intesa San Paolo di viale Monza con lo stesso modusoperandi, un colpo non riuscito a causa dei sistemi disicurezza dell'istituto di credito. Le indagini si sonoconcentrate sul vecchio bandito professionista dopo i sospettidegli agenti, messi sulle tracce di Tradigo dai filmati. Il67enne si muoveva nell ambiente della mala milanese dagli anni70, e aveva precedenti per rapine anche all'estero, tentatoomicidio, detenzione illegale di armi, traffico di stupefacentied evasione. Su di lui gravava anche un mandato di catturainternazionale emesso dalla polizia colombiana per una vecchiastoria di traffico di droga e rapine. Tradigo viveva senzafissa dimora, cambiando spesso abitazione, ma non riusciva astaccarsi completamente dai quartieri frequentati fin dagliesordi criminali. Adesso gli agenti stanno lavorando perindividuare i suoi complici, in particolare il giovaneresponsabile del pestaggio del gioielliere, al quale il vecchioprofessionista potrebbe avere insegnato piu' di un trucco delmestiere. (AGI)Mi9/Car