Vigile travolto e ucciso a Paraggi, chiuse indagini su figlo Puny

(AGI) - Genova 29 set. - Omicidio colposo pluriaggravato eguida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti. Per questi duereati il pm Stefano Puppo ha chiuso le indagini a carico diAndrea Miroli, 35 anni, il figlio del noto ristoratore diPortofino Puny, che la sera del 9 marzo scorso, a Paraggi, allaguida della sua Audi S3 ha travolto e ucciso il vigile urbanostagionale Stefano La Rizza, 31 anni. Il magistrato contesta aMiroli di avere guidato la sua auto in contromano, allavelocita' di 90 chilometri all'ora in un tratto in cuil'obbligo e' di 50 chilometri

(AGI) - Genova 29 set. - Omicidio colposo pluriaggravato eguida sotto l'effetto di sostanze stupefacenti. Per questi duereati il pm Stefano Puppo ha chiuso le indagini a carico diAndrea Miroli, 35 anni, il figlio del noto ristoratore diPortofino Puny, che la sera del 9 marzo scorso, a Paraggi, allaguida della sua Audi S3 ha travolto e ucciso il vigile urbanostagionale Stefano La Rizza, 31 anni. Il magistrato contesta aMiroli di avere guidato la sua auto in contromano, allavelocita' di 90 chilometri all'ora in un tratto in cuil'obbligo e' di 50 chilometri all'ora e alterato dall'uso dicanabis e metadone. Entro 20 giorni, salvo diversi intendimentidel pm o del difensore, Gianni Roffo, il pm potra' chiedere ilrinvio a giudizio del trentacinquenne che nel frattempo restain una comunita' di recupero. (AGI)Ge1/Sep