Regionali: Liguria; Salvatore (M5S), trasparenza al primo posto

(AGI) - Genova, 14 mar. - Trasparenza e legalita' al primoposto. Poi il no alle grandi opere "inutili e costose" e il si'a quelle che invece "servono ai cittadini", la lotta aldissesto idrogeologico, la necessita' di lasciar "fuori lapolitica dalla sanita'", il taglio degli stipendi,l'istituzione del reddito di cittadinanza. Sono alcuni deipunti del programma della genovese Alice Salvatore, 31 anni,insegnante, candidata presidente della Regione Liguria per ilMovimento Cinque Stelle, che oggi a Genova ha incontrato ungruppo di cittadini nell'ambito della campagna elettorale invista delle amministrative di maggio. In tema di

(AGI) - Genova, 14 mar. - Trasparenza e legalita' al primoposto. Poi il no alle grandi opere "inutili e costose" e il si'a quelle che invece "servono ai cittadini", la lotta aldissesto idrogeologico, la necessita' di lasciar "fuori lapolitica dalla sanita'", il taglio degli stipendi,l'istituzione del reddito di cittadinanza. Sono alcuni deipunti del programma della genovese Alice Salvatore, 31 anni,insegnante, candidata presidente della Regione Liguria per ilMovimento Cinque Stelle, che oggi a Genova ha incontrato ungruppo di cittadini nell'ambito della campagna elettorale invista delle amministrative di maggio. In tema di trasparenza elegalita', "se andiamo sul sito della Regione - spiegaSalvatore - ci sono i bilanci e la lista delle consulenze maquesti dati sono incomprensibili per la maggior parte deicittadini. Noi vogliamo renderli chiari e comprensibili pertutti, a prova di bambino. Se poi osserviamo il bilancioregionale notiamo ammanchi, non giustificabili. Noi vogliamoattuare una vera 'operazione trasparenza', evitando sprechi,regalie e clientele. In questo modo, attraverso una gestionevirtuosa delle risorse pubbliche, si combattono anche leinfiltrazioni della criminalita' organizzata". In materia didissesto idrogeologico, poi, la candidata pentastellata cital'amministrazione di Adriano Sansa (sindaco di Genova dal 1993al 1997) come "virtuosa" e afferma che e' necessario"decementificare, fermare il consumo del suolo, attuare normerestrittive sulla tutela ambientale e costruire sul costruito".Sul tema delle grandi opere Salvatore precisa che "non siamocontrari a opere utili per la cittadinanza ma a opere inutiliche richiedono milioni di soldi pubblici, come il Terzo Valicoferroviario (la linea ad alta velocita'/capacita' Genova -Milano, ndr) o la Gronda di ponente (bretella autostradalegenovese, ndr). Tra le opere che vogliamo promuovere c'e', adesempio, il tunnel della Fontanabuona che collegherebbe lavalle del levante genovese con il casello autostradale diRapallo". Rivolta ai genovesi e ai liguri la candidata delMovimento Cinque Stelle afferma che "noi possiamo garantireche, una volta dentro le istituzioni, porteremo avanti gliinteressi della cittadinanza perche', al contrario di chi stadentro i partiti, siamo cittadini liberi, non dobbiamosottostare a direttive di partito e non siamo coinvolti inscandali o ruberie e non siamo ricattabili. Il mio obiettivo e'vincere". E Beppe Grillo, il leader del Movimento CinqueStelle? "Lo sento qualche volta telefonicamente, mi sta dandotutto il suo aiuto e appoggio e - conclude Salvatore - contiamodi vederlo presto sul territorio". (AGI)Ge2/Oll