Porti: Merlo, su riforma tempo scaduto, serve forte accelerazione (2)

(AGI) - Genova, 18 nov. - "Non mi conforta - ha aggiunto Merlo- il comitato della logistica che si e' insediato: si parla diconflitto di interessi nei comitati portuali e poi loestendiamo a livello nazionale. Il piano della logistica deveessere redatto da studiosi e esperti che consultano lecategorie. Non condovido la scelta di mettere insieme tuttiallo stesso tavolo il ministero vigilante che controlla leautorita' portuali e le stesse autorita' portuali checontrollano i concessionari. Mi pare - ha concluso - che inquesto paese si sia perso il filo logico". Merlo ha poi

(AGI) - Genova, 18 nov. - "Non mi conforta - ha aggiunto Merlo- il comitato della logistica che si e' insediato: si parla diconflitto di interessi nei comitati portuali e poi loestendiamo a livello nazionale. Il piano della logistica deveessere redatto da studiosi e esperti che consultano lecategorie. Non condovido la scelta di mettere insieme tuttiallo stesso tavolo il ministero vigilante che controlla leautorita' portuali e le stesse autorita' portuali checontrollano i concessionari. Mi pare - ha concluso - che inquesto paese si sia perso il filo logico". Merlo ha poiauspicato che il presidente del Consiglio, Matteo Renzi,"avochi a se' la riforma dei porti e la renda rivoluzionaria,innovativa per il sistema italiano, istituisca un ministero delMare e eserciti un ruolo piu' forte in Europa sul tema dellaportualita'". Per il presidente dell'autorita' portuale dellaSpezia, Giovanni Lorenzo Forcieri, "la riforma e' difficileperche' ci sono interessi contrastanti in campo. Tuttavia - haaggiunto - oggi abbiamo alcuni punti di riferimento, a partiredall'individuazione a livello europeo dei 'core ports' e dellereti Ten-T per il traffico ferroviario. Secondo me serve unariforma che parta da li' per poi articolarsi secondo lenecessita' del sistema portuale, economico e industrialeitaliano. Abbiamo bisogno di porti efficienti - ha proseguito -che siano in grado di alleggerire i costi della logistica, chepoi gravano sulle merci, di porti che siano veloci esburocratizzati e possano velocemente adattarsi alle esigenzedel mercato. Una riforma in questa direzione sarebbe positiva.Credo che l'aggancio all'Europa e le misure gia' indicate nelloSblocca Italia possano essere i due parametri di una riformaimportante e fattibile in tempi brevi: penso - ha concluso -che, se c'e' ancora la volonta' politica, il Parlamentopotrebbe varare la riforma entro la prima meta' del 2015".(AGI)Ge2/Sep