M. O. Messina, nel 2014 oltre 20mila container verso Iran

(AGI) - Genova, 30 set. - "Con l'Iran non abbiamo mai smesso ilservizio di linea che collega i porti di Genova e Bandar Abas:nel 2014 abbiamo trasportato oltre 20mila container versol'Iran. Nei primi sei mesi del 2015 abbiamo registrato unconsiderevole calo legato all'aspettativa per lo sblocco dellesanzioni ma, a seguito della firma dell'accordo di Vienna il 14luglio scorso, ci auguriamo che i traffici riprendano a pienoregime". Cosi' Stefano Messina, vice presidente diConfindustria Genova e amministratore delegato di IgnazioMessina&C, a margine del convegno "Iran e Medio Oriente: lasvolta", organizzato oggi dall'Associazione

(AGI) - Genova, 30 set. - "Con l'Iran non abbiamo mai smesso ilservizio di linea che collega i porti di Genova e Bandar Abas:nel 2014 abbiamo trasportato oltre 20mila container versol'Iran. Nei primi sei mesi del 2015 abbiamo registrato unconsiderevole calo legato all'aspettativa per lo sblocco dellesanzioni ma, a seguito della firma dell'accordo di Vienna il 14luglio scorso, ci auguriamo che i traffici riprendano a pienoregime". Cosi' Stefano Messina, vice presidente diConfindustria Genova e amministratore delegato di IgnazioMessina&C, a margine del convegno "Iran e Medio Oriente: lasvolta", organizzato oggi dall'Associazione industriali delcapoluogo ligure per far conoscere alle imprese associate lenuove opportunita' di business in Iran alla luce dell'accordoraggiunto tra Teheran e le grandi potenze mondiali in 14 luglioscorso a Vienna. "Verso l'Iran e gli altri i paesi del Golfo -ha aggiunto Messina - abbiamo piu' che raddoppiato la capacita'di traffico merci con le navi di nuova costruzione eauspichiamo che questo investimento, inserito in un progettoampio con una prospettiva decennale, venga ripagato dallaregolarita' del servizio e dalla continuita' anche in altripaesi come Arabia Saudita, Emirati, Kuwait. Questo grazie ancheal supporto delle istituzioni italiane e, in particolare, conl'Agenzia delle Dogane e la Guardia di Finanza, con cui lacollaborazione fattiva e' molto forte, costruttiva estrutturata. Ci auguriamo - ha concluso - che dallo sblocco diqueste sanzioni con l'Iran si determinino nuove e importantipossibilita' di sviluppo anche per il nostro settore delloshipping".(AGI)Ge2/Mav