Liguria: Maroni, "macroregione Lo-Ve-Li? Io pronto" (2)

(AGI) - Genova, 27 giu. - Maroni ha ricordato che il progettodella macroregione "e' un'alleanza politica iniziata tantotempo fa e che e' andata in crisi negli ultimi tempi e adessosi puo' ricostituire. La vittora di Toti rafforza questaalleanza" e "cambia tanto, sia sul piano politico, nei rapportitra Lega e Forza Italia, sia soprattutto sul pianoistituzionale. Ci sono tanti temi che uniscono Lombardia eLiguria: il sistema di welfare, la sanita', le infrastrutture,il sistema dei rapporti economici perche' la Liguria e' ilporto della Lombardia". Quanto all'alleanza tra Lombardia-Veneto e Liguria, Maroniha poi

(AGI) - Genova, 27 giu. - Maroni ha ricordato che il progettodella macroregione "e' un'alleanza politica iniziata tantotempo fa e che e' andata in crisi negli ultimi tempi e adessosi puo' ricostituire. La vittora di Toti rafforza questaalleanza" e "cambia tanto, sia sul piano politico, nei rapportitra Lega e Forza Italia, sia soprattutto sul pianoistituzionale. Ci sono tanti temi che uniscono Lombardia eLiguria: il sistema di welfare, la sanita', le infrastrutture,il sistema dei rapporti economici perche' la Liguria e' ilporto della Lombardia". Quanto all'alleanza tra Lombardia-Veneto e Liguria, Maroniha poi agginto che "l'incontro tra Salvini e Berlusconi haavuto questo significato: la rinascita del centrodestra parte epassa dall'asse Lega-Forza Italia. Bisogna riempirlo dicontenuti. La prima sfida e' vincere le elezioni a Milano ilprossimo anno". Durante il suo intervento Maroni ha spiegatoche il progetto di macroregione nasce non solo "dal fatto chequi si e' affermato un modello di centrodestra vincente sui cuibisogna investire per vincere le prossime sfide a partire daMilano, il prossimo anno ma anche perche' il governo dellaLombardia ha sempre cercato una stabile collaborazione con laLiguria, fino ad ora invano". Secondo Maroni "Lo-Ve-Li puo' dotarsi anche di organismisovraregionali che non siano solo la somma di strutture nellesingole regioni ma qualcosa di piu'. Penso, ad esempio, a cio'che gia' esiste in tema di gestione delle acque del Po. Lagestione comune di tanti temi deve portare innovazione,risparmiando costi e producendo servizi piu' efficienti".Maroni ha poi citato il sistema del "numero unico di emergenzache, realizazzato in base ad una direttiva europea non attuatain Italia se non in Lombardia, ha raggruppato in un unico callcenter il 112, il 113, il 115 e il 118 consentendo di passareda 48 centri operativi a 3, riducendo i costi e i tempi diintervento. Ora ce lo vogliono copiare il Friuli e il Lazio macerto - ha concluso - e' a disposizione anche della Liguria".(AGI)Ge2/mal

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it