Fisco: Paita, no a Imu su terreni liguri danneggiati da maltempo

(AGI) - Genova, 2 dic. - "No all'introduzione dell'Imu suiterreni agricoli montani nei comuni liguri colpitidall'alluvione". Cosi' l'assessore regionale alla ProtezioneCivile, Raffaella Paita a seguito della notizia circa lapossibilita' che il ministero dell'Economia reintroduca l'Imusui terreni agricoli montani al di sotto dei 600 metri. "Allostesso modo - aggiunge Paita - non condivido l'obbligo dipagamento in un'unica soluzione, entro il 16 dicembre, perche'in questo modo si introduce una nuova tassa a 15 giorni dallascadenza, violando lo statuto del contribuente". Una scelta checoinvolgerebbe circa 2000 comuni italiani e diverse decine inLiguria,

(AGI) - Genova, 2 dic. - "No all'introduzione dell'Imu suiterreni agricoli montani nei comuni liguri colpitidall'alluvione". Cosi' l'assessore regionale alla ProtezioneCivile, Raffaella Paita a seguito della notizia circa lapossibilita' che il ministero dell'Economia reintroduca l'Imusui terreni agricoli montani al di sotto dei 600 metri. "Allostesso modo - aggiunge Paita - non condivido l'obbligo dipagamento in un'unica soluzione, entro il 16 dicembre, perche'in questo modo si introduce una nuova tassa a 15 giorni dallascadenza, violando lo statuto del contribuente". Una scelta checoinvolgerebbe circa 2000 comuni italiani e diverse decine inLiguria, in particolare nel ponente ligure. "In un momento digrave crisi economica - conclude Paita - con difficolta' diaccesso al credito e dopo le calamita' che hanno colpito lanostra regione, ci saremmo aspettati interventi di sostegnoalle imprese agricole, non certo nuove tasse". (AGI)Ge2/Sep