Expo: Burlando, Liguria con istituzioni, cultura ed enogastonomia

(AGI) - Genova, 13 mar. - "Abbiamo deciso di essere presenti aExpo 2015 con una parte istituzionale e culturale nelPadiglione Italia, dove sono presenti le Regioni, e con unaparte enogastronomica, attraverso le Camere di Commercioliguri, nel grande spazio di Eataly, nel cui giardino ci sara'uno spazio di degustazione dei prodotti della nostra regione,per farli conoscere a un pubblico molto vasto". Cosi' ilpresidente della Regione Liguria, Claudio Burlando, inoccasione della presentazione delle attivita' organizzate dallaRegione Liguria a Expo 2015, insieme agli assessori AngeloBerlangieri (Turismo), Raffaella Paita (Infrastrutture eAmbiente) e Matteo

(AGI) - Genova, 13 mar. - "Abbiamo deciso di essere presenti aExpo 2015 con una parte istituzionale e culturale nelPadiglione Italia, dove sono presenti le Regioni, e con unaparte enogastronomica, attraverso le Camere di Commercioliguri, nel grande spazio di Eataly, nel cui giardino ci sara'uno spazio di degustazione dei prodotti della nostra regione,per farli conoscere a un pubblico molto vasto". Cosi' ilpresidente della Regione Liguria, Claudio Burlando, inoccasione della presentazione delle attivita' organizzate dallaRegione Liguria a Expo 2015, insieme agli assessori AngeloBerlangieri (Turismo), Raffaella Paita (Infrastrutture eAmbiente) e Matteo Rossi (Sport), il presidente di LiguriaInternational, Franco Aprile e i rappresentanti delle Camere diCommercio liguri. "Come al solito il nostro Paese arriva aquesti eventi di corsa - ha aggiunto Burlando - come ha dettoil presidente del Consiglio visitando i cantieri di Expo, masara' come sempre un successo, con 140 paesi presenti, 20milioni di visitatori attesi di cui 6 dall'estero e 8 milionidi biglietti gia' venduti. I Paesi e le Regioni ci sarannotutti: e' un'occasione molto importante di promozione per farsiconoscere e per avere un ritorno. Quando realizzammo l'Expogenovese - ha ricordato Burlando - assai specializzata e moltopiu' piccola, non fu tanto importante quello che accaddedurante la kermesse quanto tutto cio' che e' successo dopo.Attraverso la storia dell'Acquario, che ha avuto 23 milioni divisitatori da allora ad oggi, si comprende la potenzialita' diquesto tipo di manifestazioni. Come allora, anche l'Expo diMilano rappresenta un investimento di ampio respiro. Per questimotivi - ha proseguito - abbiamo deciso di convogliare risorsesu Expo, organizzando nello stesso periodo eventi significativicome il Giro da Italia, che sara' in Liguria per la partenza ei primi 4 giorni a partire dal 9 maggio, e Slow Fish, a Genovadal 14 al 17 dello stesso mese. A fine settembre, poi - haconcluso - ci sara' il Salone Nautico, evento consolidato emolto importante in un momento di rilancio della nautica dopoanni difficilissimi". (AGI)Ge2/Oll