Ex rettore Scolopi chiede messa in prova

(AGI) - Genova 15 lug. - Ha chiesto di essere messo in provapadre Gianluca Depretto, 41 anni, ex rettore degli Scolopi diGenova, accusato di avere sottratto alla cassa comune deiconfratelli la cifra record di 350mila euro, spesi interamenteper motivi personali, tra alberghi di lusso, bella vita,boutique e oggetti preziosi. Inizialmente gli stessi Scolopidenunciarono Depretto per un ammanco stimato in 120mila euro.Dalle indagini e' pero' emerso che i soldi spariti dalle cassedel rettorato erano assai superiori. Tra le varie spesesostenute dall'ex rettore anche l'affitto di una lussuosa autoPorsche, modello "Panamera" a

(AGI) - Genova 15 lug. - Ha chiesto di essere messo in provapadre Gianluca Depretto, 41 anni, ex rettore degli Scolopi diGenova, accusato di avere sottratto alla cassa comune deiconfratelli la cifra record di 350mila euro, spesi interamenteper motivi personali, tra alberghi di lusso, bella vita,boutique e oggetti preziosi. Inizialmente gli stessi Scolopidenunciarono Depretto per un ammanco stimato in 120mila euro.Dalle indagini e' pero' emerso che i soldi spariti dalle cassedel rettorato erano assai superiori. Tra le varie spesesostenute dall'ex rettore anche l'affitto di una lussuosa autoPorsche, modello "Panamera" a Roma. Il sacerdote danneggio' lavettura e la fece riparare con i soldi degli Scolopi. Tanto eraemerso dalle indagini della procura condotte dal pm StefanoPuppo, che ha portato Depretto di fronte al giudice MonicaParentini, ottenendone il giudizio per appropriazione indebita.Il giudice si e' riservato di decidere: esprimera' il suoparere il 21 ottobre prossimo, data in cui ha aggiornato ilprocesso. Depretto ha recentemente incassato una condanna ad unanno di reclusione per un reato analogo: e' stato condannatoper avere sottratto alla cassa dei confratello Scolopi diCornigliano la somma di 38.800 euro. Un terzo processo pende acarico di Depretto di fronte al giudice Marco Panicucci peravere sottratto e messo in vendita quadri di scuola fiammingadi proprieta' degli Scolopi. In questo caso il processo e'stato aggiornato il 4 dicembre. Il giudice ha proposto alleparti una remissione di querela ed un accordo privato. (AGI)Ge1/Sep