Crisi: Vivoli (Confesercenti), cambio tendenza ma no ripresa

(AGI) - Genova, 22 giu. - "Segnali che diano la certezza dellaripresa ancora non ne vediamo. C'e' sicuramente un cambio ditendenza per quanto riguarda anche i livelli occupazionali madi ripresa ancora non si puo' parlare". Cosi' il presidentenazionale di Confesercenti, Massimo Vivoli, a marginedell'Assemblea 2015 in corso a Genova. "Crediamo - ha aggiuntoVivoli - che attraverso le riforme da parte del governo, alquale diamo atto dello sforzo che sta copiendo, si possa dareuna spinta all'economia ma le piccole e medie imprese ancoranon vedono una ripresa". Circa i segnali positivi in relazione

(AGI) - Genova, 22 giu. - "Segnali che diano la certezza dellaripresa ancora non ne vediamo. C'e' sicuramente un cambio ditendenza per quanto riguarda anche i livelli occupazionali madi ripresa ancora non si puo' parlare". Cosi' il presidentenazionale di Confesercenti, Massimo Vivoli, a marginedell'Assemblea 2015 in corso a Genova. "Crediamo - ha aggiuntoVivoli - che attraverso le riforme da parte del governo, alquale diamo atto dello sforzo che sta copiendo, si possa dareuna spinta all'economia ma le piccole e medie imprese ancoranon vedono una ripresa". Circa i segnali positivi in relazioneall'occupazione, Vivoli ha poi spiegato che "si tratta inprevalenza di stabilizzazioni di posti di lavoro precari. Unodei dati sicuramente importanti - ha proseguito - sono statigli 80 euro che pero' chiediamo siano allargati anche ad altrefasce. E' stata una stampella pero' - ha concluso - bisognaincentivare i consumi interni per creare nuova occupazione".(AGI)Ge2/Mav

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it