Crisi: accordo con Cociv, 50 edili genovesi per Terzo Valico

(AGI) Genova, 24 set. - Si sono svolti oggi pomeriggio i primicolloqui e le prime verifiche con l'obiettivo di impiegare unacinquantina di lavoratori edili genovesi nei cantieri del TerzoValico ferroviario, la linea ad alta velocita'/capacita' traGenova e Milano. E' quanto concordato durante un incontro inRegione convocato oggi dal presidente Claudio Burlando con itecnici del consorzio Cociv, general contractor perl'infrastruttura, e i rappresentanti sindacali, all'indomanidella protesta degli edili in Consiglio regionale. Lamanifestazione era stata organizzata da Cgil, Cisl e Uil perdenunciare la grave crisi del settore e chiedere un maggioreimpegno

(AGI) Genova, 24 set. - Si sono svolti oggi pomeriggio i primicolloqui e le prime verifiche con l'obiettivo di impiegare unacinquantina di lavoratori edili genovesi nei cantieri del TerzoValico ferroviario, la linea ad alta velocita'/capacita' traGenova e Milano. E' quanto concordato durante un incontro inRegione convocato oggi dal presidente Claudio Burlando con itecnici del consorzio Cociv, general contractor perl'infrastruttura, e i rappresentanti sindacali, all'indomanidella protesta degli edili in Consiglio regionale. Lamanifestazione era stata organizzata da Cgil, Cisl e Uil perdenunciare la grave crisi del settore e chiedere un maggioreimpegno per l'utilizzo di operai genovesi nella realizzazionedelle grandi opere sul territorio, a partire dal Terzo Valico.Durante la riunione odierna con Cociv e' stato concordato diassumere una cinquantina di lavoratori genovesi opportunamenteformati. (AGI)Ge2/Bru