Causo' incidente mortale: era ubriaco, nuove contestazioni

(AGI) - Genova 17 mar. - Aveva un tasso alcolimetrico di 2,6grammi per litro di sangue Matteo Campanella, il giovane di 21anni che si trovava alla guida della Fiat Idea su cui, la nottedel 6 marzo scorso, sono morti Agnese Moscatelli, di 18 anni, eZoran Biondi, di 21 anni, per le lesioni riportate in unincidente autonomo avvenuto nei pressi dell'ospedale diLavagna. I test sul tasso di alcol nel sangue del ragazzo sonostati depositati in procura, a genova, ieri. Oggi il pm StefanoPuppo ha iscritto il ragazzo sul registro degli indagatioltreche' per

(AGI) - Genova 17 mar. - Aveva un tasso alcolimetrico di 2,6grammi per litro di sangue Matteo Campanella, il giovane di 21anni che si trovava alla guida della Fiat Idea su cui, la nottedel 6 marzo scorso, sono morti Agnese Moscatelli, di 18 anni, eZoran Biondi, di 21 anni, per le lesioni riportate in unincidente autonomo avvenuto nei pressi dell'ospedale diLavagna. I test sul tasso di alcol nel sangue del ragazzo sonostati depositati in procura, a genova, ieri. Oggi il pm StefanoPuppo ha iscritto il ragazzo sul registro degli indagatioltreche' per omicidio colposo anche per guida in stato diebbrezza. Immediato l'effetto dell'iscrizione, che dovrebbeportare alla revoca della patente di guida. Intanto emergedall'inchiesta che i tre ragazzi avevano trascorso la serata indiversi bar della riviera di levante, motivo per cui ilconducente della vettura, secondo la legge era ubriaco: ilcodice della strada tollera un massimo di 0,5 grammi di alcolper litro di sangue quando ci si trova alla guida. (AGI) Ge1/Sep