Tv: HD Forum Italia, sempre piu' qualita' tecnica delle immagini

(AGI) - CdV, 6 ott. - 'Passaggi: comunicazione e tecnologie oltre le frontiere',...

(AGI) - CdV, 6 ott. - 'Passaggi: comunicazione e tecnologie oltre le frontiere', l'impegno per l'alta qualita' tecnica delle immagini. E' il tema dell'edizione di quest'anno di HD Forum Italia, oggi e domani presso il Media Center 'San Pio X', struttura vaticana, nell'ambito della partnership strategica siglata con la Segreteria per la Comunicazione (SPC) della Santa Sede. Dalla Conference 2016 arriva un forte incoraggiamento alla comunita' tecnologica internazionale a proseguire sulla strada della ricerca e dell'innovazione nel settore audiovisivo. In programma anche un focus sull'Ultra HD con l'aggiunta dello High Dynamic Range (HDR) e del Wide Color Gamut (WCG): due parametri che permettono un netto miglioramento della qualita' percepita dallo spettatore grazie all'incremento della gamma dei colori e della distanza tra bianchi e neri. Ed e' proprio in virtu' di questo sforzo tecnologico che lo schermo televisivo riesce a riprodurre l'enorme varieta' di colori esistente nella dimensione reale, avvicinandosi alla capacita' di percezione dell'occhio umano. In primo piano, dunque, le soluzioni tecnologiche a supporto delle emozioni degli utenti, attraverso strumenti e applicazioni collocati lungo tutta la catena dell'audiovisivo, impiegando tutte le piattaforme di diffusione disponibili: digitale terrestre, satellite e web. Si tratta di un processo in continua evoluzione che chiama in causa il ruolo degli enti di standardizzazione e di altri soggetti, come l'Associazione HD Forum Italia, che puntano sul confronto e sul coinvolgimento di tutti i player della filiera per favorire l'armonizzazione e la condivisione di ciascuna innovazione. E tutto questo interessa da vicino anche la missione delle istituzioni comunicative della Santa Sede, mosse dall'obiettivo di diffondere il messaggio della Chiesa in tutti gli angoli del pianeta nella maniera piu' coinvolgente possibile. L'appuntamento, che celebra i dieci anni di fondazione dell'Associazione HD Forum Italia, si svolge in collaborazione con il Centro Televisivo Vaticano e con il contributo della Society of Motion Picture and Television Engineers (SMPTE), protagonista della seconda giornata della Conference. Fondamentale anche l'apporto fornito da realita' come Eutelsat. Per mons. Dario Edoardo Vigano', prefetto della Segreteria per la Comunicazione (SPC) della Santa Sede, "Nel nostro statuto, approvato di recente, viene sottolineata la necessita' di stare al passo con i cambiamenti tecnologici a livello globale per supportare al meglio i media della Santa Sede. Siamo nel pieno del processo di riforma chiesto da Papa Francesco. E proprio nell'ambito di questo cammino riteniamo di fondamentale importanza approfondire il rapporto speciale intrapreso con l'Associazione HD Forum Italia, attraverso la partnership strategica siglata nei mesi scorsi". Benito Manlio Mari, presidente di HDFI, ha affermato: "Una preziosa occasione di dibattito e di confronto per tracciare il lavoro dei prossimi anni a sostegno della filiera dell'audiovisivo in Italia, in Europa e nel mondo. Un impegno tanto ambizioso quanto fattibile grazie alle grandi alleanze che HDFI mette in campo proprio nel compimento dei dieci anni di attivita'. In Vaticano abbiamo l'opportunita' di assistere allo storico processo di trasformazione dei media, da una prospettiva privilegiata, portando un contributo in termini di avanguardia tecnologica ed esperienza internazionale". (AGI)
Vic