Parco Caffarella: comitato ad assessore Marino, riaprire fontanella

(AGI) - Roma, 4 mar. - Da un eccesso all'altro: dall'erogarepiu' acqua di quanta ne servisse, anche 5 litri al minuto,creando un pantano e finendo con l'essere una situazionediseducativa e incresciosa per lo spreco di acqua e al tempostesso impediva ai bambini di dissetarsi senza inzupparsi, allatotale chiusura lasciando quindi a secco quanti arrivano inCaffarella presso la vallecola antistante Largo TacchiVenturi-Via Latina. E quindi niente piu' acqua potabile nelparco, a meno che non si percorrano chilometri per raggiungerela zona di Sant'Urbano da una parte o, fuori dal parco pero',Quo Vadis

(AGI) - Roma, 4 mar. - Da un eccesso all'altro: dall'erogarepiu' acqua di quanta ne servisse, anche 5 litri al minuto,creando un pantano e finendo con l'essere una situazionediseducativa e incresciosa per lo spreco di acqua e al tempostesso impediva ai bambini di dissetarsi senza inzupparsi, allatotale chiusura lasciando quindi a secco quanti arrivano inCaffarella presso la vallecola antistante Largo TacchiVenturi-Via Latina. E quindi niente piu' acqua potabile nelparco, a meno che non si percorrano chilometri per raggiungerela zona di Sant'Urbano da una parte o, fuori dal parco pero',Quo Vadis dall'altra, oppure l'Appia Antica. Ora l'associazionedi volontariato Comitato per il Parco della Caffarella tornaalla carica e lancia una petizione con destinazione l'assessoreComunale all'Ambiente di Roma Capitale, Estella Marino,chiedendo il ripristino dell'erogazione di acqua, ovviamentenella giusta quantita' per non ricreare il pantano. Ildisservizio e' cominciato la scorsa estate, quando era stataaperta al massimo l'erogazione dell'acqua della fontanella alloscopo di riempire le cisterne dell'antincendio. Malgrado letelefonate e le comunicazioni inviate dal Comitato per il Parcodella Caffarella al direttore del Servizio Giardini nulla e'stato fatto per mesi. Si e' intervenuti solo dopo l'incontrodel Comitato con lo stesso assessore Marino nel dicembre 2014.Ma l'intervento - viene fatto rilevare dal Comitato - non e'consistito, come richiesto, in una diminuzione dell'erogazionedell'acqua, bensi'... nella completa chiusura del rubinettointerno della fontana. E cosi' da dicembre niente piu' acquaper chi andava e va in Caffarella: famiglie intere, numerosipodisti, cicloamatori e via dicendo. E con l'arrivo dellaprossima primavera il flusso di gente sara' ancora piu'marcato, insieme all'esigenza di poter riempire una bottigliad'acqua o abbeverarsi direttamente alla fontanella. (AGI)Vic