Mostre: Roma, rassegna sugli affreschi perduti di Pietro Gaudenzi (2)

(AGI) - Roma, 29 set. - Per la prima volta, si presentanopubblicamente i cartoni a pastello, straordinari perdelicatezza di tocco, che servirono alla realizzazionedell'opera a fresco. Si tratta di scene di genere o figureritratte dall'artista nello svolgimento di umili occupazioniquotidiane nelle strade e nelle campagne di Anticoli Corrado,dove l'artista e' deceduto nel 1955. Guardando la mola diAnticoli, la Semina, la Mietitura, le donne che portano il panesu vassoi o allineato su un'asse portata in equilibrio sulcapo, la splendida donna con la pagnotta infiorata, o lagiovane con un fascio di spighe,

(AGI) - Roma, 29 set. - Per la prima volta, si presentanopubblicamente i cartoni a pastello, straordinari perdelicatezza di tocco, che servirono alla realizzazionedell'opera a fresco. Si tratta di scene di genere o figureritratte dall'artista nello svolgimento di umili occupazioniquotidiane nelle strade e nelle campagne di Anticoli Corrado,dove l'artista e' deceduto nel 1955. Guardando la mola diAnticoli, la Semina, la Mietitura, le donne che portano il panesu vassoi o allineato su un'asse portata in equilibrio sulcapo, la splendida donna con la pagnotta infiorata, o lagiovane con un fascio di spighe, non si puo' non ricordare laretorica della "Battaglia del Grano" mussoliniana, ma le figuredi Gaudenzi - che pure sul tema vincera' anche, con un suotrittico dipinto, echeggiante gli affreschi di Rodi, il premioCremona nel 1940 - sembrano imperturbabili, nella fissita'delle loro consuetudini millenarie ed immutabili, all'enfasitrionfalistica del momento. I due cicli costituiscono una delleopere estreme dell'arte del Ventennio, ma diversa per liricaastrazione da tanto brutale muralismo di propaganda. LaGalleria del Laocoonte presenta, cosi', una rassegna diconsiderevole valore artistico di un maestro ancora troppomisconosciuto del Novecento italiano, e promuove, al contempo,un'iniziativa che e' anche testimonianza storica. La mostrasara' aperta fino al 31 gennaio 2015. Chiuso il lunedi'. Orariomar-sab 10-13 e 15,30-19. Catalogo in preparazione. A cura diMarco Fabio Apolloni e Monica Cardarelli, schede e ricerche diTonino Coi. (AGI)Vic