Miss Italia: 20enne di Formia Miss Miluna Lazio e va a prefinali

(AGI) - Canino (Viterbo), 1 ago. - Maria Concetta Pincerno, 20 anni di Formia e ...

(AGI) - Canino (Viterbo), 1 ago. - Maria Concetta Pincerno, 20 anni di Formia e residente a Castelforte, e' stata eletta ieri sera a Canino, nella Maremma laziale, Miss Miluna Lazio 2016 e con questa fascia partecipera' alle prefinali di miss Italia in programma a fine agosto a Jesolo, dove poi il 10 settembre ci sara' la finalissima per la piu' bella d'Italia 2016. Capelli castani, occhi marroni, alta 170 cm, Maria Conceta e' diplomata al liceo economico-sociale, lavora nella gioielleria di famiglia. Pratica fitness, ama leggere e giocare con i suoi due cani. Sogna di diventare modella, ma soprattutto una brava attrice. Ieri si e' aperto a Canino il "tour viterbese della bellezza", con l'assegnazione appunto del titolo di Miss Miluna Lazio 2016, nell'ambito del 77^ concorso nazionale Miss Italia. La prima di tre tappe che interesseranno, a seguire, domani sera Montefiascone, nella Tuscia viterbese, con l'elezione di Miss Bellezza Acqua Rocchetta Lazio 2016, e il 27 agosto Montalto di Castro, di nuovo in Maremma, per il gran finale di Miss Lazio 2016. La tappa di Canino - tenutasi nel piazzale del Convento di San Francesco - organizzata dalla Delta Events (agenzia esclusivista del concorso per il Lazio) in collaborazione con l'associazione "Canino Viva" e con il patrocinio del Comune di Canino, e' stata presentata da Margherita Pratico' e Stefano Raucci, affiancati da una splendida bellezza locale come Alice Sabatini, Miss Italia in carica, con il suo metro e ottanta, corona e abito tricolore a rappresentare l'Italia turrita. In passerella, trenta concorrenti si sono contese il passaporto per le prefinali nazionali di Jesolo, sfilando in abiti da sera, in costume da bagno e con il classico body da gara, per il passaggio davanti alla giuria presieduta dall'agente laziale di Miluna, Mara Urbinati, dal sindaco di Canino, Lina Novelli, e dal presidente dell'associazione "Canino Viva", Daniele Ricci, ai quali si deve l'aver portato il concorso nella loro cittadina poco distante dall'area archeologica di Vulci e rinomata per l'olio extravergine di oliva Dop. (AGI)
Vic