Mafia Capitale: Malago',non bello ma ben venga se serve a pulizia

(AGI/ITALPRESS) - Roma, 16 giu. - "Non sono preoccupato. Non e'bello leggere e sapere certe cose, ma se questo e' il prezzoche uno deve pagare per sistemare vecchi discorsi del passato,pulire, bonificare, aprire un nuovo corso, allora ha anche unlato positivo. L'importante e' che si circoscriva, che si mettaun punto, altrimenti quel giorno sarei preoccupato". Lo hadetto il presidente del Coni, Giovanni Malago', rispondendo achi gli chiedeva se fosse preoccupato delle questioni relativea Mafia Capitale. "Sotto il profilo dello sport stiamodimostrando di voler essere protagonisti - ha quindi chiaritoil numero

(AGI/ITALPRESS) - Roma, 16 giu. - "Non sono preoccupato. Non e'bello leggere e sapere certe cose, ma se questo e' il prezzoche uno deve pagare per sistemare vecchi discorsi del passato,pulire, bonificare, aprire un nuovo corso, allora ha anche unlato positivo. L'importante e' che si circoscriva, che si mettaun punto, altrimenti quel giorno sarei preoccupato". Lo hadetto il presidente del Coni, Giovanni Malago', rispondendo achi gli chiedeva se fosse preoccupato delle questioni relativea Mafia Capitale. "Sotto il profilo dello sport stiamodimostrando di voler essere protagonisti - ha quindi chiaritoil numero uno del Coni a margine di un evento al Salone d'Onore- e molte federazioni e molti movimenti di uomini e donne disport stanno apprezzando questo sforzo". "Sono tornato da pocoda Baku e una delle cose che vengono molto apprezzateall'estero e' che siamo affidabili in questo tipo dimanifestazioni", dice il capo dello sport italiano, secondo cui"il grande errore che puo' fare la nostra citta' che tutto ilmondo conosce come 'Eterna' e' quello di non aver paura dimetterci in competizione su questi eventi, altrimenti rischiamodi rimanere eterni e basta. E invece dobbiamo essere eterni maanche dinamici, coraggiosi". "Roma - ha concluso Malago' - devefare la sua parte. Se ognuno si mette a remare da una parte edall'altra non andiamo molto lontano. Oggi con le nostrecomplessita', criticita', mi sembra che stiamo veramentemarciando bene e nella stessa direzione". (AGI)Vic

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it