Enogastronomia: presentato a Roma il Merano Wine Festival 2014

(AGI) - Roma, 23 ott. - Un numero ristretto di "pionieri" (42per la precisione) che il 7 novembre saranno presentati come leaziende che hanno scritto la storia della viticoltura. Sitratta di "CULT2014", una delle novita' che si annunciano perla XXIII edizione del Merano Wine Festival, in programma dal 7all'11 novembre a Merano, e illustrate con una conferenzastampa tenuta a Roma, presso Eataly, dal patron dellamanifestazione, Helmut Kocher. Con lui anche Paolo Marchi, diIdentita' Golose, che ha voluto anche accennare ad unsuccessivo evento romano, il Roma Food&Wine Festival che siterra' dal

(AGI) - Roma, 23 ott. - Un numero ristretto di "pionieri" (42per la precisione) che il 7 novembre saranno presentati come leaziende che hanno scritto la storia della viticoltura. Sitratta di "CULT2014", una delle novita' che si annunciano perla XXIII edizione del Merano Wine Festival, in programma dal 7all'11 novembre a Merano, e illustrate con una conferenzastampa tenuta a Roma, presso Eataly, dal patron dellamanifestazione, Helmut Kocher. Con lui anche Paolo Marchi, diIdentita' Golose, che ha voluto anche accennare ad unsuccessivo evento romano, il Roma Food&Wine Festival che siterra' dal 20 novembre al 1 dicembre. Helmuth Kocher ha volutoporre l'attenzione sui 23 anni di storia del Festival, unamanifestazione la cui base e' sin dall'inizio la selezioneaccurata e rigorosa di prodotti tipici, tra i quali solo imigliori saranno presenti al Merano Wine Festival, dove leporte del Kurhaus si aprono su un fantastico insieme di aromi."Nel tempo - ha detto Kocher - si e' voluto alzareulteriormente il tono, attraverso la sezione "bio&dinamica",giunta al decimo anno, che raccoglie 95 produttori di vinibiologici, biodinamici e naturali, e che conferma, accanto alForum sul tema, il ruolo di opinion leader del MWF per i temidella sostenibilita' del vino. Nella stessa direzione lacertificazione di "Green Event" del MWF, che testimonial'impegno a diventare un evento sostenibile per l'ambiente". Etra le novita' di questa edizione c'e' appunto "CULT2014", chesegna in un certo senso un ritorno alle origini. Poi ilconvegno "Italia, quo vadis" sulla tutela delle eccellenzeitaliane all'estero e il "Focus on Romania", vetrina deimigliori vini di importanti aziende romene, personalmentescelti da Kocher. Tra le altre sezioni del MWF, anche"Culinaria", esclusivo contenitore di prodotti tipici di altagastronomia, anche questi selezionati dalle commissioni, traaceto e olio di oliva, caffe', the, cibi salati e dolci,distillati e liquori, tra cui anche piccoli produttori comel'umbro "Sollucchero di Monte Valentino". (AGI)Vic