Editoria: Regione Lazio, 'bando io leggo da 600mila euro'

(AGI) - Roma, 16 lug. - Anche quest'anno la Regione Lazio sostiene con l'avviso ...

(AGI) - Roma, 16 lug. - Anche quest'anno la Regione Lazio sostiene con l'avviso IO LEGGO le attivita' e le iniziative di promozione e valorizzazione del libro e della lettura che si svolgono nel territorio regionale.
La Regione si rivolge a piccole e medie imprese della filiera produttiva del libro, anche riunite in consorzi, ai Comuni del Lazio, alle associazioni e fondazioni culturali che svolgono regolarmente attivita' di promozione del libro e della lettura, alle istituzioni scolastiche, pubbliche o parificate, purche' in collaborazione con almeno uno dei soggetti sopra menzionati. IO LEGGO mette a bando 600mila euro per il 2016/2017. I contributi verranno concessi per un importo massimo di ? 20.000. Il bando e' pubblicato sul sito http://www.regione.lazio.it/rl_cultura/e scade lunedi' 29 agosto.
"Premiare, sostenere, finanziare tutte le realta' che promuovono la lettura e' per noi una priorita' assoluta - spiega Lidia Ravera assessore alla Cultura e Politiche giovanili - L'abbiamo fatto da subito e ha gia' dato i suoi frutti: con la prima edizione di IO LEGGO e 300mila euro di finanziamento la Regione ha sostenuto 31 progetti di promozione del libro e della lettura, in particolare in zone a forte criticita' sociale. In questi tre anni abbiamo rilanciato il settore dell'editoria rifinanziando la legge regionale sul libro, la lettura e le PMI editoriali. Anche il 2016 ci vede impegnati in questa direzione".
Grazie al Programma Lazio Creativo la Regione ha sostenuto per la seconda volta con un bando la partecipazione di piu' di 30 case editrici laziali al Salone internazionale del libro di Torino. Inoltre continuiamo a collaborare con l'Assessorato allo Sviluppo Economico con un'azione che, nell'ambito del programma di internazionalizzazione, prevede uno stanziamento di 40mila euro per il sostegno alle spese di traduzione, al fine di promuovere le opere di case editrici laziali sui mercati esteri. Si tratta della misura "Catalogo Regionale dei Nuovi Prodotti Editoriali" a cui si puo' aderire fino al 1� agosto.
L'impegno della Regione si focalizza anche sulle fiere del settore. Ogni anno partecipa a Piu' libri piu' liberi, fiera della piccola e media editoria. Alla Frankfurt book fair in ottobre la Regione promuovera' la presenza di case editrici laziali. Al Festival internazionale del fumetto di Angouleme il Lazio ha partecipato con stand collettivo, promuovendo il settore della graphic novel e dell'illustrazione. Al Romics di Roma e' stato presentato il volume "Le eccellenze creative del fumetto e dell'illustrazione di Roma e Lazio": una raccolta in italiano e inglese che racconta i fumettisti che in questi ultimi anni hanno contribuito alla rinascita del settore.(AGI)


Bru