Comune Roma: Pd, da Europa uno sprone per Marino "ora la svolta"

(AGI) - Roma, 6 lug. - Parte dall'Europa, dai neo eletti Pd aStrasburgo lo sprone al sindaco Marino per il rilancio delprogetto per la Capitale. L'iniziativa, nel corso di unappuntamento alla Festa romana dell'Unita', la prende il neovicepresidente del Parlamento europeo, David Sassoli: "Roma nonpuo' continuare a vivere senza idee, grandi e piccole.Ripartire significa dare un forte segnale di discontinuita'",vogliamo "aiutare il Campidoglio a riconquistare la fiducia deiromani e consentire alla citta' di rilanciarsi per superarequesta stagione di degrado". Si muove nella stessa direzioneanche Enrico Gasbarra, neo europarlamentare della Capitale,

(AGI) - Roma, 6 lug. - Parte dall'Europa, dai neo eletti Pd aStrasburgo lo sprone al sindaco Marino per il rilancio delprogetto per la Capitale. L'iniziativa, nel corso di unappuntamento alla Festa romana dell'Unita', la prende il neovicepresidente del Parlamento europeo, David Sassoli: "Roma nonpuo' continuare a vivere senza idee, grandi e piccole.Ripartire significa dare un forte segnale di discontinuita'",vogliamo "aiutare il Campidoglio a riconquistare la fiducia deiromani e consentire alla citta' di rilanciarsi per superarequesta stagione di degrado". Si muove nella stessa direzioneanche Enrico Gasbarra, neo europarlamentare della Capitale,"Roma ha bisogno di idee nuove, di grandi progetti, proposte egrandi traguardi. L'Italia sta correndo veloce, la citta' nonpuo' non tenere lo stesso passo. E' ora di dare un nuovo fusoorario a Roma mettendo in campo tutto e tutti". Sassoli propone"la creazione di un cantiere programmatico per la citta'" espiega: "Avevo detto un mese fa che l'amministrazione di Romaaveva bisogno di ripartire, di azzerare l'orologio e pensareaduna idea di citta'. Il Pd ha deciso di organizzare pernovembre una conferenza programmatica su Roma e io intendoprendere questo appuntamento molto sul serio. Per questo, entrola fine di luglio, lancero' un cantiere per le idee per Roma:aperto a tutti, fuori da logiche di partito e di stanchecorrenti, coinvolgendo esperti, tecnici". Finora, sottolineaSassoli, "si e' pensato di poter vivere di rendita sul disastrocombinato da Alemanno, ma abbiamo visto che senza visione lacitta' non e' governabile" e conclude: "Ripartire significaanche buttarsi dietro le spalle malintesi e incomprensioni e miauguro che il sindaco e la sua giunta non sprechino questaopportunita'. Quello che dice Matteo Renzi in Europa devevalere anche per Roma: prima le idee e i progetti, poi gliuomini per realizzarli". Gasbarra incalza: "Un grande Paesecome l'Italia ha bisogno della sua Capitale. Alla politicaspetta il compito di avviare il processo. Il cantiere deveportare dentro le energie migliori della nostra comunita',magari sviluppando proposte di livello internazionale capaci diattirare importanti investimenti. Roma deve avere l'ambizionedi competere con le grandi capitali del mondo. Per uscire dallacrisi serve una svolta, non basta l'ordinarieta'". (AGI).