Vajont: Pellegrino (Sel), monito a delirio onnipotenza uomo

(AGI) - Trieste, 9 ott. - "Il disastro del Vajont restera' persempre monumento e monito al delirio di onnipotenza dell'uomosulla natura, del profitto perseguito senza scrupoli". Loafferma la parlamentare Serena Pellegrino (Sel), vicepresidentein Commissione ambiente della Camera. "La tragica lezione, il 9ottobre del 1963, tuttavia non e' servita al nostro Paese - haaggiunto Pellegrino - che ha continuato a violentare il suobellissimo ma fragile territorio e insieme ha continuato a nongarantire la sicurezza e la salute dei nostri concittadini.Siamo stati capaci, da allora, di altri immani disastri diinquinamento ambientale e

(AGI) - Trieste, 9 ott. - "Il disastro del Vajont restera' persempre monumento e monito al delirio di onnipotenza dell'uomosulla natura, del profitto perseguito senza scrupoli". Loafferma la parlamentare Serena Pellegrino (Sel), vicepresidentein Commissione ambiente della Camera. "La tragica lezione, il 9ottobre del 1963, tuttavia non e' servita al nostro Paese - haaggiunto Pellegrino - che ha continuato a violentare il suobellissimo ma fragile territorio e insieme ha continuato a nongarantire la sicurezza e la salute dei nostri concittadini.Siamo stati capaci, da allora, di altri immani disastri diinquinamento ambientale e di morte". Secondo Pellegrino "allecarenze delle pubbliche amministrazioni, molte volteinadempienti o purtroppo colluse, all'inadeguatezzalegislativa, organizzativa e repressiva dello Stato, ilParlamento, dopo anni di fallimenti e ritardi, ha iniziato arispondere con una serie di primi interventi e conl'approvazione della legge in materia di delitti control'ambiente colmando un vuoto pericoloso e ormai incomprensibiledel nostro codice penale". (AGI)Ts1/Vic