Sprechi: Panontin, no ad attacchi generici a dipendenti pubblici

(AGI) - Udine, 27 nov. - "Sono convinto che il valore delproprio lavoro e della propria fatica passi attraverso ilriconoscimento di quello degli altri e questo vale ancora dipiu' nel bel mezzo di una crisi economica senza precedenti".Cosi' Paolo Panontin, assessore regionale alla Funzionepubblica, e' intervenuto sul tema dei presunti privilegi deipubblici dipendenti. "Nel settore pubblico cosi' come nelprivato - ha affermato Panontin - esistono sacche diinefficienza, di poca professionalita' e di privilegio chevanno denunciate e stigmatizzare e, meglio ancora, eliminate.Cosi' come, sia nel pubblico che nel privato, esistonotantissimi

(AGI) - Udine, 27 nov. - "Sono convinto che il valore delproprio lavoro e della propria fatica passi attraverso ilriconoscimento di quello degli altri e questo vale ancora dipiu' nel bel mezzo di una crisi economica senza precedenti".Cosi' Paolo Panontin, assessore regionale alla Funzionepubblica, e' intervenuto sul tema dei presunti privilegi deipubblici dipendenti. "Nel settore pubblico cosi' come nelprivato - ha affermato Panontin - esistono sacche diinefficienza, di poca professionalita' e di privilegio chevanno denunciate e stigmatizzare e, meglio ancora, eliminate.Cosi' come, sia nel pubblico che nel privato, esistonotantissimi lavoratori che dimostrano ogni giornoprofessionalita', determinazione, passione, senso del dovere.Non posso, dunque, unirmi a chi attacca ogni giornoindistintamente tutti i dipendenti pubblici per il solo fattodi essere tali". "Come amministratori di questa Regione -prosegue l'assessore - siamo intervenuti fin dall'inizio delnostro mandato e in modo deciso sull'eliminazione degli sprechie sul contenimento della spesa pubblica, riorganizzando in modopiu' efficiente l'intera struttura regionale, tagliando numeroe compensi dei vertici regionali, chiedendo a tutti idipendenti della Regione di aiutarci in questo processo diefficientamento. E i risultati ci sono stati. Il livello diattenzione su questi aspetti, peraltro, rimane - assicuraPanontin - alto sia da parte della presidente che di tutta lagiunta". "Solo cosi' - conclude l'assessore - riteniamo dipoter dare dignita' e valore a tutti quei lavoratori chesvolgono con serieta', capacita' e impegno il proprio lavoro".(AGI)Ts1/Vic