Sanita': Cgil-Cisl-Uil, Piano emergenza non sia calato dall'alto

(AGI) - Trieste, 10 ott. - Nessun confronto sul nuovo "Pianodell'emergenza" varato dalla Giunta e atteso ora al vaglio delConsiglio regionale. A denunciarlo sono le segreterie di Cgil,Cisl e Uil del Friuli Venezia Giulia con i responsabili dellaSanita' - Orietta Olivo, Luciano Bordin e Tiziana Spessot -dopo la mancata convocazione dei sindacati all'audizione dellaIII commissione. "Non si e' trattato dichiarano i sindacati diuna semplice svista o dimenticanza: quella di escludere isindacati dalla discussione sul provvedimento e' stata unascelta deliberata". "Quanto e' accaduto - spiegano Olivo,Bordin e Spessot - e' in

(AGI) - Trieste, 10 ott. - Nessun confronto sul nuovo "Pianodell'emergenza" varato dalla Giunta e atteso ora al vaglio delConsiglio regionale. A denunciarlo sono le segreterie di Cgil,Cisl e Uil del Friuli Venezia Giulia con i responsabili dellaSanita' - Orietta Olivo, Luciano Bordin e Tiziana Spessot -dopo la mancata convocazione dei sindacati all'audizione dellaIII commissione. "Non si e' trattato dichiarano i sindacati diuna semplice svista o dimenticanza: quella di escludere isindacati dalla discussione sul provvedimento e' stata unascelta deliberata". "Quanto e' accaduto - spiegano Olivo,Bordin e Spessot - e' in aperta contraddizione con quelladisponibilita' al confronto che era stata manifestata dallassessore in risposta alle numerose critiche sollevate nonsoltanto dai partiti di opposizione, ma anche dai territori,dagli addetti ai lavori e dallo stesso sindacato. Non unsemplice sgarbo, quindi, ma una mancanza di discussione e ditrasparenza che rafforza i timori di un provvedimento calatodall'alto e di una scarsa volonta' di ascoltare vocipotenzialmente dissenzienti". (AGI)Ts1/Vic