Regione: Serracchiani, no a insinuazioni su personale aggiuntivo

(AGI) - Trieste, 17 dic. - "Va respinta con fermezza e sdegnol'insinuazione, avanzata da un consigliere regionale di FI, cheil personale aggiuntivo potrebbe essere utilizzato persoddisfare esigenze correlate a cariche di partito nazionali".Lo afferma in una nota la presidente della Regione, DeboraSerracchiani. "Il Partito democratico - prosegue Serracchiani -mi ha assegnato una segreteria a Roma che segue le praticheconnesse al ruolo di vicesegretaria. Sarei confortata di sapereche chi mi critica dedica alla nostra Regione almeno il tempoche vi dedico io". La possibilita' di ampliare l'organico dellesegreterie della presidente e del

(AGI) - Trieste, 17 dic. - "Va respinta con fermezza e sdegnol'insinuazione, avanzata da un consigliere regionale di FI, cheil personale aggiuntivo potrebbe essere utilizzato persoddisfare esigenze correlate a cariche di partito nazionali".Lo afferma in una nota la presidente della Regione, DeboraSerracchiani. "Il Partito democratico - prosegue Serracchiani -mi ha assegnato una segreteria a Roma che segue le praticheconnesse al ruolo di vicesegretaria. Sarei confortata di sapereche chi mi critica dedica alla nostra Regione almeno il tempoche vi dedico io". La possibilita' di ampliare l'organico dellesegreterie della presidente e del vicepresidente della Giunta"deriva principalmente dalla considerazione del carico dilavoro aggiuntivo cui sono sottoposte queste strutture, inragione della moltiplicazione delle responsabilita' dei verticidel Governo regionale", precisa il direttore generale dellaRegione, Roberto Finardi. Precisando che "l'atto, illustratonel corso di un tavolo d'informativa sindacale, sta per essereadottato", Finardi evidenzia che "la presidente della Regioneha assunto, dall'inizio del mandato, gli incarichi dicommissario della terza corsia e di commissario al dissestoidrogeologico, e che prossimamente dovra' assumere quello dicommissario straordinario per l'area di crisi industrialecomplessa di Trieste. Per quanto riguarda il vicepresidentequesti assomma su di se' competenze che in precedenza eranodistribuite su piu' assessorati. Questa e' una normaregolamentare che apre a una possibilita' cui si potra' andareincontro non necessariamente ricorrendo a personale esterno. Ildato qualificante di questa norma e' che offre la possibilita'di dare al personale aggiuntivo uno status che lo libera dallenormali incombenze della struttura di appartenenza, con unamaggiore flessibilita' di impiego. Dal punto di vista dellasostenibilita' finanziaria - conclude - gli eventuali costi nonincideranno sul budget gia' previsto in bilancio per leassunzioni a tempo determinato". (AGI)Ts1/Vic