Minori: Udine, al via percorso formativo tutela

(AGI) - Udine, 29 set. - I processi di tutela, protezione ecura dei minorenni e delle loro famiglie al centro del percorsoformativo promosso dal Garante regionale per i diritti dellapersona, che ha ufficialmente preso il via oggi a Udine allapresenza del presidente del Consiglio regionale, Franco Iacop,e del Garante, Fabia Mellina Bares, che svolge funzioni digaranzia per i bambini e gli adolescenti. Il tema centrale diquesta iniziativa - rivolta a quanti operano all'interno degliAmbiti socio-assistenziali dei Comuni, dei Consultori familiarie che si occupano della tutela dei minori di eta' e delle

(AGI) - Udine, 29 set. - I processi di tutela, protezione ecura dei minorenni e delle loro famiglie al centro del percorsoformativo promosso dal Garante regionale per i diritti dellapersona, che ha ufficialmente preso il via oggi a Udine allapresenza del presidente del Consiglio regionale, Franco Iacop,e del Garante, Fabia Mellina Bares, che svolge funzioni digaranzia per i bambini e gli adolescenti. Il tema centrale diquesta iniziativa - rivolta a quanti operano all'interno degliAmbiti socio-assistenziali dei Comuni, dei Consultori familiarie che si occupano della tutela dei minori di eta' e delle lorofamiglie - sono le novita' normative, le criticita' e le prassidi intervento, poiche' e' fondamentale che le migliori azionisiano correttamente inquadrate con chiarezza dentro la cornicedelle regole e delle disposizioni, le quali vanno utilmentedeclinate nell'operativita' quotidiana dei servizi. "Oggi e'sempre piu' necessario trattare il tema dei diritti concompetenza e capacita' di gestione", ha affermato il presidenteIacop ricordando che l'aspetto delle garanzie e' statoricondotto interamente all'interno del Consiglio regionale conl'istituzione del collegio dei Garanti (rispettivamente per iminori, per le persone private della liberta' personale e perle persone a rischio discriminazione), e sottolineandol'attenzione per quanto riguarda i minori non accompagnati:"vanno assicurate risposte certe perche' il problema e'complesso e delicato e il peso della gestione ricade sugli entilocali". Fondamentale dunque la formazione, con un programma atappe cui si affianchera' - ha spiegato Mellina Bares - ancheun'azione di consulenza, parte importante, questa, del lavorodel Garante per monitorare le situazioni del territorio,cogliere le istanze e i bisogni, individuare le saccheproblematiche accompagnando - appunto in forma consulenziale -i servizi nella cura. Dopo la mattinata odierna il corso,articolato in 14 ore formative, proseguira' con altriappuntamenti tutti inseriti nel programma di formazionecontinua per gli assistenti sociali. (AGI)Ts1/Vic