Maltempo: Santoro, ok lavori stradali dopo esondazione Varma

(AGI) - Trieste, 18 nov. - Sono stati consegnati oggi a Barcisi lavori per la sopraelevazione della strada regionale 251"della Val di Zoldo e Val Cellina" finalizzati alla messa insicurezza della viabilita' compromessa dalle continueesondazioni del torrente Varma. Soddisfatta l'assessoreregionale ai Lavori pubblici, Mariagrazia Santoro, che lascorsa settimana aveva assicurato l'imminente consegna deilavori. "Ringrazio FVGStrade a cui e' stata affidata ladelegazione amministrativa per la progettazione e attuazionedell'intervento- ha affermato Santoro - e confido nellapossibilita' di giungere nei tempi previsti alla soluzione delproblema che, ricordo, e' stata condivisa con le

(AGI) - Trieste, 18 nov. - Sono stati consegnati oggi a Barcisi lavori per la sopraelevazione della strada regionale 251"della Val di Zoldo e Val Cellina" finalizzati alla messa insicurezza della viabilita' compromessa dalle continueesondazioni del torrente Varma. Soddisfatta l'assessoreregionale ai Lavori pubblici, Mariagrazia Santoro, che lascorsa settimana aveva assicurato l'imminente consegna deilavori. "Ringrazio FVGStrade a cui e' stata affidata ladelegazione amministrativa per la progettazione e attuazionedell'intervento- ha affermato Santoro - e confido nellapossibilita' di giungere nei tempi previsti alla soluzione delproblema che, ricordo, e' stata condivisa con leamministrazioni locali e con i tecnici al fine di dare unarisposta immediata ad una situazione particolarmente complessae ferma da anni. Resta l'impegno della Regione - ha aggiunto -a superare anche questa soluzione provvisoria per ridare inseguito un nuovo assetto alla viabilita' dell'area". I lavorisono stati consegnati ad un'associazione temporanea di impresecostituita da due ditte friulane che stamattina hanno preso incarico il cantiere. Il progetto approvato prevede lasopraelevazione di parte della strada regionale 251 per untratto di circa 535 metri a monte del nuovo ponte sul torrenteVarma e di 240 metri verso valle e la realizzazione di un nuovoponte di 40 metri in acciaio. Il costo preventivato dell'operae' di 1.625.000,00 euro. I tempi di realizzazione sono stimatiin 130 giorni, fatte salve le condizioni meteo. Lasopraelevazione della strada garantira' la percorribilita' deltratto interessato da frequenti esondazioni, per un periodoprovvisorio di 5/7 anni, durante il quale sara' necessariointervenire sulle cause primarie delle esondazioni e delconseguente blocco della viabilita'. Secondo i tecnici diFVGStrade sara' necessario, oltre allo sghiaiamento deltorrente, la regolazione idraulica di una briglia sifonata anord del bacino idrico e la regolazione del livello del bacinoin accordo con il gestore della diga. (AGI)