Lavoro: Bolzonello, regione impegnata a garantire dignita'

(AGI) - Tolmezzo 16 set. - Un confronto sulle politiche diinclusione sociale. Sul tema si sono espressi il vicepresidenteFvg, Sergio Bolzonello, e gli assessori Panariti e Telesca,alla tavola rotonda tenutasi nella Comunita' montana dellaCarnia. Un impegno storico quello della regione su questo tema,secondo Panariti, che ha illustrato come "in materia di lavorola Regione ha il compito di promuovere l'inserimento, ilreinserimento e la permanenza nel lavoro delle persone arischio di esclusione con particolare attenzione a quelleappartenenti all'area del disagio". Gli assessori hanno inoltreevidenziato il coordinamento esistente fra le direzioniregionali in

(AGI) - Tolmezzo 16 set. - Un confronto sulle politiche diinclusione sociale. Sul tema si sono espressi il vicepresidenteFvg, Sergio Bolzonello, e gli assessori Panariti e Telesca,alla tavola rotonda tenutasi nella Comunita' montana dellaCarnia. Un impegno storico quello della regione su questo tema,secondo Panariti, che ha illustrato come "in materia di lavorola Regione ha il compito di promuovere l'inserimento, ilreinserimento e la permanenza nel lavoro delle persone arischio di esclusione con particolare attenzione a quelleappartenenti all'area del disagio". Gli assessori hanno inoltreevidenziato il coordinamento esistente fra le direzioniregionali in termini di funzioni e di persone attive sui temidell'inclusione sociale e Bolzonello ha tenuto a sottolinearecome "sia necessario alleggerire, per quanto possibile, dallaburocrazia, il sistema che puo' contare di soggetti con altaprofessionalita', in modo da dare risposte piu' efficaci". Sulfronte lavorativo delle persone soggette a provvedimentirestrittivi dell'autorita' giudiziaria, Panariti ha specificatoche governare l'inserimento sociale, formativo e lavorativosignifica anche promuovere l'intervento integrato e socialmenteresponsabile di tutti gli attori del territorio, comprese leimprese. Telesca da parte sua ha ricordato le risorse previstenell'ambito del finanziamento del Fondo sociale destinate alleprogettualita' che riguardano anche la riabilitazione didetenuti e ex detenuti "che hanno consentito di realizzare nel2013, 97 progetti, 50 a favore di persone fino a 25 anni e 47per gli over 25 anni". Bolzonello infine, sempre sullaformazione delle persone in regime carcerario, ha auspicato cheessa sia anche legata a quello che l'istituto puo' offrire alleimprese del territorio sottolineando come non si possa partiredal costo minore di un detenuto rispetto ad un altrolavoratore. (AGI)Ts1/Vic