Infrastrutture: Serracchiani,rendere vantaggiosi investimenti

(AGI) - Udine, 29 nov. - "Dobbiamo riuscire a renderevantaggiosi per i grandi gruppi privati gli investimenti ininfrastrutture, offrendo procedure semplificate, regole e tempicerti". Lo auspica la presidente della Regione DeboraSerracchiani, in occasione della tavola rotonda sul tema"Pubblico, privato e sviluppo economico: obiettivi, attori eregole". "Quando e' iniziata la crisi i grandi gruppi bancari eassicurativi sono stati invitati ad acquistare debito pubblico.Questo ha fatto si' che si interrompesse quell'azione asostegno delle opere infrastrutturali che era tradizionaleterreno di investimento", ha ricordato Serracchiani,aggiungendo che anche un "grosso e noto gruppo assicurativo

(AGI) - Udine, 29 nov. - "Dobbiamo riuscire a renderevantaggiosi per i grandi gruppi privati gli investimenti ininfrastrutture, offrendo procedure semplificate, regole e tempicerti". Lo auspica la presidente della Regione DeboraSerracchiani, in occasione della tavola rotonda sul tema"Pubblico, privato e sviluppo economico: obiettivi, attori eregole". "Quando e' iniziata la crisi i grandi gruppi bancari eassicurativi sono stati invitati ad acquistare debito pubblico.Questo ha fatto si' che si interrompesse quell'azione asostegno delle opere infrastrutturali che era tradizionaleterreno di investimento", ha ricordato Serracchiani,aggiungendo che anche un "grosso e noto gruppo assicurativodella regione ha a disposizione 25 miliardi di euro che tienenel cassetto perche' sa di non avere convenienza a investire".Serracchiani, sempre nei rapporti tra pubblico e privato haricordato che esiste un parternariato privato nuovo e virtuoso,rappresentato per esempio dal decreto art-bonus, ovvero lemisure per favorire il mecenatismo culturale attraverso uncredito d'imposta. La presidente ha definito invece "esperienzemeno esaltanti" quelle rappresentate dal project financing,strumento che secondo Serracchiani "va ancora affinato". (AGI)