Fvg: Colautti (Ncd), chiarire nuovo patto Renzi-Serracchiani

(AGI) - Trieste, 1 ott. - "E' un peccato che la presidenteSerracchiani non sia stata oggi in Aula a spiegare al Consiglioregionale a che punto sia il nuovo il patto Serracchiani-Renziper il Fvg, visto che in piu' occasioni il patto Tondo-Tremontie' stato definito scellerato. Le risposte dell'assessore, sesul piano formale sono ineccepibili, sul piano politico sonoinsoddisfacenti". A intervenire e' il capogruppo del NuovoCentrodestra in Consiglio regionale Alessandro Colautti, checonsidera insoddisfacente la risposta al Question Time chesarebbe servita a informare l'Aula sullo stato di avanzamentodel patto Serracchiani-Renzi. "Solo da notizie di

(AGI) - Trieste, 1 ott. - "E' un peccato che la presidenteSerracchiani non sia stata oggi in Aula a spiegare al Consiglioregionale a che punto sia il nuovo il patto Serracchiani-Renziper il Fvg, visto che in piu' occasioni il patto Tondo-Tremontie' stato definito scellerato. Le risposte dell'assessore, sesul piano formale sono ineccepibili, sul piano politico sonoinsoddisfacenti". A intervenire e' il capogruppo del NuovoCentrodestra in Consiglio regionale Alessandro Colautti, checonsidera insoddisfacente la risposta al Question Time chesarebbe servita a informare l'Aula sullo stato di avanzamentodel patto Serracchiani-Renzi. "Solo da notizie di stampa -precisa Colautti - conosciamo che l'85% dell'accordo sui nuovirapporti finanziari Stato-Fvg e' stato concluso, salvo un 15%sub judice che riguarderebbe un sacrificio che verrebbe chiestoalla Regione, che pero' la presidente non ritiene di esseredisponibile ad accettare, ma che invece sembrerebbe acquisitocon i sottosegretari Delrio e Bressa, in attesa del via liberadel ministero dell'Economia". "La presenza della Serracchianiin Aula sarebbe stata necessaria per dare una rispostapolitica, per conoscere se nel nuovo patto si superavano i 370milioni che il FVG dovrebbe girare allo Stato per il fondo disolidarieta' nazionale oppure, come per altro era previsto nelpatto Tondo-Tremonti, possono essere utilizzati per leggi disettore. Questo, ad esempio, permetterebbe di poter impiegaretali risorse per evitare gli aumenti dei pedaggi autostradaliper finanziare gli interventi della terza corsia. Lo stessoministro Lupi ha chiaramente detto che non si possono trovarele risorse continuando ad aumentare le tariffe". "Il Consiglio- conclude Colautti - che avrebbe potuto fornire il propriocontributo e supportare maggiormente l'azione del Governoregionale, e' stato di fatto esautorato non avendo avutorisposte nel merito". (AGI)