Autonomie locali: Panontin,senza Province FVG risparmia 23 mln

(AGI) - Trieste, 24 nov. - In Friuli Venezia Giulia "ilrisparmio relativo al superamento delle Province considerandosolo le spese dirette e immediatamente eliminabili e' pari a 23milioni e 159mila euro" . Lo ha affermato nell'Aula del Consiglio regionale delFriuli Venezia Giulia l'assessore regionale Paolo Panontin,commentando la riforma delle Autonomie locali. "Altri risparmisono gia' previsti dall'istituzione della centrale unica dicommittenza - ha aggiunto Panontin -, ma non abbiamo il datopreciso numerico, si tratta di una stima". L'elaborazione inun'unica centrale i cedolini di busta paga vale, secondo quantoha reso noto l'assessore, 1milione

(AGI) - Trieste, 24 nov. - In Friuli Venezia Giulia "ilrisparmio relativo al superamento delle Province considerandosolo le spese dirette e immediatamente eliminabili e' pari a 23milioni e 159mila euro" . Lo ha affermato nell'Aula del Consiglio regionale delFriuli Venezia Giulia l'assessore regionale Paolo Panontin,commentando la riforma delle Autonomie locali. "Altri risparmisono gia' previsti dall'istituzione della centrale unica dicommittenza - ha aggiunto Panontin -, ma non abbiamo il datopreciso numerico, si tratta di una stima". L'elaborazione inun'unica centrale i cedolini di busta paga vale, secondo quantoha reso noto l'assessore, 1milione 596mila euro all'anno. Per quanto riguarda i costi del personale, anche qualoras'ipotizzasse che il personale delle Province venisse assorbitodalla Regione, "la differenza che graverebbe sul sistema delleAutonomie locali ammonterebbe a piu' 2 milioni 300mila euro, enon ai numeri che sono stati buttati a caso". Applicando aicosti del personale i criteri riferiti allo strumentoconoscitivo portato in campo dalle Province, nella cosiddettaoperazione-verita', "il maggior costo - ha detto Panontin - e'di 1,5 milione all'anno", offrendo quindi un saldo positivoanche in questo caso. L'assessore ha ricordato che "1226 unita', da qui al 2025,usciranno dalla Regione Friuli Venezia Giulia, tra personalenon dirigente e personale dirigente, mentre 1207 dipendentidelle Province, se fossero tutti, entrerebbero". Quanto allasomma dei risparmi tra il turnover dei dipendenti regionali edi quelli provinciali, "complessivamente ammonta nel triennio a9milioni e 300mila euro". Altri risparmi, a giudizio diPanontin, possono derivare dai criteri della cosiddetta riformaMadia, per effetto della circolare 4 del 2014 ("utilizzando -ha detto Panontin - il criterio per prepensionamenti perristrutturazione che una riforma come questa consente"): inquesto caso il risparmio per il personale prepensionabile (188non dirigenti e 21 dirigenti) e' stimato a 33 milioni in untriennio. Inoltre, l'assessore Panontin ha riportato i dati ottenutidalle gestioni associate di Comuni sperimentate in altriterritori, come la Bassa Romagna, dove "la flessione dellaspesa corrente consolidata pro capite in un quinquennio e'stata del 7,21 per cento". Applicato al Friuli Venezia Giuliacio' equivarrebbe a 100 milioni di riduzione della spesa Giulianel quinquennio.Infine il risparmio certo dovutoall'eliminazione delle elezioni provinciali e' - su base annua- pari a 534mila euro all'anno.(AGI) Ts2/Bru