Aeroporti: Santoro, Ronchi e' asset fondamentale

(AGI) - Trieste, 17 nov. - "L'asset Aeroporto Fvg èfondamentale per la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia". Loafferma l'assessore regionale alla Mobilità Maria GraziaSantoro, riferendosi dello scalo di Ronchi dei Legionari. "Ipotizzare un quadro trasportistico senza il nostroaeroporto - osserva l'assessore Santoro - sarebbe perdente inpartenza per l'attrattività della nostra Regione, basti pensarealla presenza di grandi aziende con management internazionale,la recente scelta di Costa Crociere di spostare l'hubpasseggeri da Venezia a Trieste, i grandi investimenti ininfrastrutture turistiche sulla costa ora in piena promozione"."Va chiarito quindi ? prosegue la nota di

(AGI) - Trieste, 17 nov. - "L'asset Aeroporto Fvg èfondamentale per la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia". Loafferma l'assessore regionale alla Mobilità Maria GraziaSantoro, riferendosi dello scalo di Ronchi dei Legionari. "Ipotizzare un quadro trasportistico senza il nostroaeroporto - osserva l'assessore Santoro - sarebbe perdente inpartenza per l'attrattività della nostra Regione, basti pensarealla presenza di grandi aziende con management internazionale,la recente scelta di Costa Crociere di spostare l'hubpasseggeri da Venezia a Trieste, i grandi investimenti ininfrastrutture turistiche sulla costa ora in piena promozione"."Va chiarito quindi ? prosegue la nota di Santoro - che laRegione farà quanto in sua facoltà per mantenere e rafforzarequesta infrastruttura strategica, e che tra le sue azioni visono gli annuali impegni economici per garantire un serviziofondamentale, come peraltro facciamo per il trasportoferroviario, marittimo e su gomma. Manterremo anche l'impegnoper una puntuale conclusione dell'iter per la realizzazione delPolo Intermodale, che da troppo anni si stava trascinando". "Èperò necessario - precisa - un deciso cambio di passo su dueaspetti: programmare e pianificare la presenza dei volinell'aeroporto per consentire anche all'utenza di conoscere econsolidare l'offerta del nostro aeroporto e dall'altro latocogliere la disponibilità di SAVE a collaborazioni e alleanzeanche in assenza di fusioni o concambi azionari (attualmentenon possibili per i contributi comunitari che si stannoutilizzando per la realizzazione del Polo Intermodale)"."Questi - prosegue l'assessore Santoro - sono due aspetti chela Regione considera utili per caratterizzare la gestionedell'aeroporto e che chi guida la società avrebbe dovuto farpropri, invece di guadagnarsi le recenti critiche che hannoincrinato pesantemente il rapporto di fiduciadell'Amministrazione Regionale." "I numeri finora pocoesaltanti - conclude - non sono un argomento per rimanereinerti, e tantomeno per concludere che al Friuli Venezia Giuliabastino gli aeroporti di Venezia e di Lubiana". (AGI)