Rifiuta matrimonio combinato, carabinieri denunciano familiari

(AGI)- Reggio Emilia, 4 giu. - Innamorata di un connazionale,si ribella al matrimonio combinato dalla famiglia in Maroccocon un uomo che nemmeno conosce, chiedendo aiuto aicarabinieri: madre, padre - di 54 e 50 anni - e tre sorelle -tra i 27 e i 33 anni - finiscono cosi' denunciati daicarabinieri di Castelnovo Monti (Re) per violenza privata inambito familiare. Protagonista della vicenda, una giovanemarocchina di 20 anni, che ora si trova in una strutturaprotetta. L'altra mattina la ragazza e' riuscita a sottrarsialla stretta 'vigilanza' di una sorella, approfittando di unsuo

(AGI)- Reggio Emilia, 4 giu. - Innamorata di un connazionale,si ribella al matrimonio combinato dalla famiglia in Maroccocon un uomo che nemmeno conosce, chiedendo aiuto aicarabinieri: madre, padre - di 54 e 50 anni - e tre sorelle -tra i 27 e i 33 anni - finiscono cosi' denunciati daicarabinieri di Castelnovo Monti (Re) per violenza privata inambito familiare. Protagonista della vicenda, una giovanemarocchina di 20 anni, che ora si trova in una strutturaprotetta. L'altra mattina la ragazza e' riuscita a sottrarsialla stretta 'vigilanza' di una sorella, approfittando di unsuo momento di distrazione, rifugiandosi presso una famiglia diitaliani, da dove e' partita la chiamata al 112. All'arrivodella pattuglia, la giovane marocchina ha raccontato quello cheera costretta a subire da diversi mesi, avallato dalcomportamento delle sorelle. La famiglia, ha raccontato lagiovane, non condivideva il suo stile di vita troppooccidentale e soprattutto la sua storia d' amore con unconnazionale, avendo gia' combinato per lei, a sua insaputa, ilmatrimonio in Marocco: cosi' le consentivano di uscire di casasolo sotto controllo delle sorelle, dopo averle toltopassaporto e cellulare. (AGI)Ari