Operatrice sanitaria arrestata a Bologna, vittime diversi anziani

(AGI) - Bologna, 18 set. - Per svegliare un'ospite della casadi riposo non ha risparmiato all'anziana strattoni, schiaffi etirate di capelli per poi pestarle ripetutamente i piediscalzi: e' uno degli episodi contestati all'operatrice sociosanitaria, una donna di 33 anni originaria di Napoli eresidente in un Comune dell'Appennino bolognese, arrestata daicarabinieri del nas, martedi' scorso, per il reato dimaltrattamenti. Vittime, secondo il quadro accusatorio, diversianziani (almeno cinque), tra gli 80 ed i 92 anni, affetti dapatologie invalidanti come l'alzheimer e ospiti di unastruttura socio assistenziale dell'Appennino bolognese. "Il nasha agito

(AGI) - Bologna, 18 set. - Per svegliare un'ospite della casadi riposo non ha risparmiato all'anziana strattoni, schiaffi etirate di capelli per poi pestarle ripetutamente i piediscalzi: e' uno degli episodi contestati all'operatrice sociosanitaria, una donna di 33 anni originaria di Napoli eresidente in un Comune dell'Appennino bolognese, arrestata daicarabinieri del nas, martedi' scorso, per il reato dimaltrattamenti. Vittime, secondo il quadro accusatorio, diversianziani (almeno cinque), tra gli 80 ed i 92 anni, affetti dapatologie invalidanti come l'alzheimer e ospiti di unastruttura socio assistenziale dell'Appennino bolognese. "Il nasha agito rapidamente - ha detto il procuratore aggiunto diBologna e delegato ai rapporti con la stampa, Valter Giovanninicommentando l'esito dell'inchiesta - e con professionalita'".L'ordinanza di custodia cautelare in carcere e' stata emessadal gip Francesca Zavaglia su richiesta del pm della Procura diBologna, Beatrice Ronchi. Dalle indagini che si sono avvalse dialcune testimonianze sono emersi diversi episodi dimaltrattamenti agli ultraottantenni , tra cui violenze fisiche,ingiurie, offese e umiliazioni nel periodo compreso tra il 2010ed il 2013. L'operatrice sanitaria, hanno accertatoinvestigatori ed inquirenti, era anche stata destinataria didue distinte sanzioni disciplinari (sempre relative avessazioni contro gli anziani ospiti della casa di riposo) nel2012 e nel 2013. (AGI)