Occupazioni: Merola, teniamo insieme solidarieta' e legalita'

(AGI) - Bologna, 21 ott.- "Stiamo facendo una politicademocratica: teniamo la barra dritta e alla citta' dico abbiamola situazione sotto controllo e in questo modo la vogliamoaffrontare": cosi' il sindaco di Bologna Virginio Merola, ilgiorno dopo lo sgombero dell'ex sede Telecom di Via Fioravanti,spiega la situazione relativa all'emergenza abitativa in citta'e replica alle polemiche seguite allo sgombero che ieri havisto coinvolti decine di nuclei familiari con numerosi minori.Per tutti, alla fine, e' stato comunque garantito un tetto:cosi' la situazione, che ha forti momenti di tensione inmattinata, si e' progressivamente sbloccata

(AGI) - Bologna, 21 ott.- "Stiamo facendo una politicademocratica: teniamo la barra dritta e alla citta' dico abbiamola situazione sotto controllo e in questo modo la vogliamoaffrontare": cosi' il sindaco di Bologna Virginio Merola, ilgiorno dopo lo sgombero dell'ex sede Telecom di Via Fioravanti,spiega la situazione relativa all'emergenza abitativa in citta'e replica alle polemiche seguite allo sgombero che ieri havisto coinvolti decine di nuclei familiari con numerosi minori.Per tutti, alla fine, e' stato comunque garantito un tetto:cosi' la situazione, che ha forti momenti di tensione inmattinata, si e' progressivamente sbloccata - ha spiegato ilsindaco - nel corso del pomeriggio. In un momento difficile, haspiegato ancora Merola- serve tenere insieme' convivenzacivile, ordine umano e ordine pubblico'. "Se le due cose nonstanno insieme - ha sottolineato il sindaco - c'e' unfallimento, ma questo fallimento non ci riguarda, teniamoinsieme legalita' e solidarieta'". "E' stata una giornata moltodrammatica, l'abbiamo vissuta pronti ad affrontarla- ha poiaggiunto rispondendo alle polemiche - certamente eravamoinformati dello sgombero, sapevamo che era inevitabile essendoun immobile sotto sequestro, avevamo preparato i nostri servizisociali a lavorare al massimo per contenere i disagi: non sisgombrano immobili con minori senza la presenza dei servizisociali". Per il futuro, il Comune di Bologna continuera' acercare dei percorsi di rientro nella legalita' "che permettanoa queste persone di abbandonare gli immobili che occupanoabusivamente. E' giusto ribadire che non non sosteniamo chioccupa abusivamente - ha concluso Merola - ma applichiamo inquesta citta' civile tutte le leggi che permettano di dare unsostegno alla dignita' umana delle persone, a partire daibambini". "Credo sia stata la giornata piu' brutta della miavita - ha aggiunto l'assessore alle politiche sociali delcomune Amelia Frascaroli, che ha seguito le fasi dello sgombero- Ieri non e' stato un gioco, ma una vera operazione di poliziache ha visto coinvolti bambini, donne incinte, persone anziane,non ce lo possiamo dimenticare. A Bologna non lo avevamo maivisto - ha concluso l'assessore- e' la prima volta che succedee dobbiamo dire che non deve piu' succedere". (AGI)Ari