Occupazioni: Bologna, momenti tensione durante sgombero stabile

(AGI) - Bologna, 15 ott. - Ggombero di uno stabile a Bologna,in via Solferino nel centro citta', occupato dal febbraioscorso dal collettivo Labas e dove vivevano alcune famiglie,complessivamente una ventina di persone per la maggior partestranieri con anche alcuni minorenni. La struttura e' diproprieta' dell'Istituto per ciechi Francesco Cavazza. Ilprovvedimento, disposto dalla Procura, e' stato eseguito questamattina, intorno alle 7: sul posto la digos, la polizia ed icarabinieri. Intervenuti anche gli operatori dei servizisociali del Comune. Un gruppo di attivisti del collettivo e'arrivato davanti alla palazzina per tentare di impedire

(AGI) - Bologna, 15 ott. - Ggombero di uno stabile a Bologna,in via Solferino nel centro citta', occupato dal febbraioscorso dal collettivo Labas e dove vivevano alcune famiglie,complessivamente una ventina di persone per la maggior partestranieri con anche alcuni minorenni. La struttura e' diproprieta' dell'Istituto per ciechi Francesco Cavazza. Ilprovvedimento, disposto dalla Procura, e' stato eseguito questamattina, intorno alle 7: sul posto la digos, la polizia ed icarabinieri. Intervenuti anche gli operatori dei servizisociali del Comune. Un gruppo di attivisti del collettivo e'arrivato davanti alla palazzina per tentare di impedire losgombero e ci sono stati momenti di tensione con le forzedell'ordine. Poi i manifestanti sono partiti in corteo direttoa Palazzo d'Accursio sede del Comune di Bologna dove, nelcortile d'onore, hanno chiesto a piu' riprese un confrontopubblico con l'assessore al welfare Amelia Frascaroli. (AGI)Bo1/Ari