Lavoro: Cgil E. Romagna,con investimenti possibili 60. 000 occupati

(AGI) - Bologna, 16 dic. - Grazie agli investimenti in corso direalizzazione o in atto in Emilia Romagna, sara' possibilecreare oltre 60.000 nuovi posti di lavoro. La sfida, lanciatadalla Cgil regionale per un "Nuovo patto per il lavoro", sibasa sulla ricerca avviata un anno fa da Ires (IstitutoRicerche Economico Sociali della Cgil ER) che ha prso in esame125 progetti di investimento, in grado di generare risorseeconomiche complessive pari a 17,6 Miliardi di euro, di cui 7,8Miliardi di risorse pubbliche e 9,8 Miliardi di risorseprivate. Ires ha stimato che questi investimenti saranno

(AGI) - Bologna, 16 dic. - Grazie agli investimenti in corso direalizzazione o in atto in Emilia Romagna, sara' possibilecreare oltre 60.000 nuovi posti di lavoro. La sfida, lanciatadalla Cgil regionale per un "Nuovo patto per il lavoro", sibasa sulla ricerca avviata un anno fa da Ires (IstitutoRicerche Economico Sociali della Cgil ER) che ha prso in esame125 progetti di investimento, in grado di generare risorseeconomiche complessive pari a 17,6 Miliardi di euro, di cui 7,8Miliardi di risorse pubbliche e 9,8 Miliardi di risorseprivate. Ires ha stimato che questi investimenti saranno ingrado, nei prossimi 5 anni, di generare un beneficiooccupazionale pari a 61.602 occupati. Circa la meta', cioe',dei 118.200 posti di lavoro che sarebbero necessari ad oggi pertornare allo stesso tasso di occupazione del periodoantecedente la crisi (dato 2007). Questo, commenta la Cgil,Senza tener ovviamente conto delle ulteriori perdite di postidi lavoro che contestualmente potrebbero esserci nei prossimianni.(AGI)Ari