Industria: Intesa Sanpaolo, in frenata (-0, 1%)distretti E. Romagna

(AGI) - Bologna, 21 ott. - Nel secondo trimestre 2015 chiudecon una frenata l'export dei distretti dell'Emilia Romagna conun calo dello 0,1%, dopo il brillante andamento dei mesiprecedenti. Il dato, in controtendenza rispetto alla medianazionale (+7%), ha risentito in particolare della battutad'arresto del distretto delle macchine per l'imballaggio diBologna (-14,5%), che comunque si posiziona su valori superiorial pre-crisi di circa il 20%.E' invece proseguito il recuperodel distretto delle piastrelle di Sassuolo (+9,7%), trainatodalle vendite in Usa. Nel complesso, nei primi 6 mesidell'anno, le esportazioni distrettuali della regione hannoraggiunto 5.696

(AGI) - Bologna, 21 ott. - Nel secondo trimestre 2015 chiudecon una frenata l'export dei distretti dell'Emilia Romagna conun calo dello 0,1%, dopo il brillante andamento dei mesiprecedenti. Il dato, in controtendenza rispetto alla medianazionale (+7%), ha risentito in particolare della battutad'arresto del distretto delle macchine per l'imballaggio diBologna (-14,5%), che comunque si posiziona su valori superiorial pre-crisi di circa il 20%.E' invece proseguito il recuperodel distretto delle piastrelle di Sassuolo (+9,7%), trainatodalle vendite in Usa. Nel complesso, nei primi 6 mesidell'anno, le esportazioni distrettuali della regione hannoraggiunto 5.696 milioni di euro, in aumento dello 0,4% rispettoal corrispondente periodo del 2014. E' quanto emerge dalMonitor dei distretti industriali dell'Emilia Romagna curatodalla Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo. (AGI) Ari