Fondi post-sisma, indagato imprenditore centese

(AGI) - Ferrara, 18 giu. - Emissione e utilizzo di fatturefalse considerate ammissibili per l'ottenimento di uncontributo di oltre 600 mila euro per i danni causati dal simsadel 2012, al fine di far figurare lavori in realta' noneseguiti. Cinque le persone denunciate per il reato di truffaaggravata ai danni dello Stato ed emissione e utilizzo difatture per operazioni inesistenti dalla Guardia di Finanza diFerrara, in seguito ad un' inchiesta coordinata dalla localeprocura, che vede indagato un imprenditore centese. Le indaginidelle fiamme gialle avrebbero accertato una sofisticata truffamessa in essere dal

(AGI) - Ferrara, 18 giu. - Emissione e utilizzo di fatturefalse considerate ammissibili per l'ottenimento di uncontributo di oltre 600 mila euro per i danni causati dal simsadel 2012, al fine di far figurare lavori in realta' noneseguiti. Cinque le persone denunciate per il reato di truffaaggravata ai danni dello Stato ed emissione e utilizzo difatture per operazioni inesistenti dalla Guardia di Finanza diFerrara, in seguito ad un' inchiesta coordinata dalla localeprocura, che vede indagato un imprenditore centese. Le indaginidelle fiamme gialle avrebbero accertato una sofisticata truffamessa in essere dal titolare di una impresa metallurgica ,situata nella zona industriale di Sant'Agostino, per farfigurare costi per il ripristino dei locali aziendalidanneggiati dal sisma, ammessi a un contributo complessivo dioltre un milione di euro. Disposto dal gip di Ferrara ilsequestro preventivo nei confronti dell'imprenditore, cheavrebbe ottenuto illecitamente parte dell'erogazione pubblica.Bloccati prima dell'erogazione oltre 300 mila eurofinanziamenti, sequestrati in via preventiva beni e attivita'finanziarie per circa 250 mila euro. (AGI)Ari

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it