Fisco: amministratore condomini evade 1 mln euro, denunciato

(AGI) - Bologna, 13 ott. - Redditi occultati all'erario pari adoltre 1 milione di euro: e' la cifra contestata dalla guardiadi finanza ad un amministratore di 76 condomini nella provinciadi Modena completamente sconosciuto al fisco. L'evasore totale,spiegano le fiamme gialle modenesi, e' stato individuato grazieall'incrocio dei dati informatici dell'anagrafe tributaria chehanno fatto emergere una ricchezza patrimoniale, siaimmobiliare che mobiliare, per alcuni milioni di euro a frontedell'assenza di redditi dichiarati al fisco. L'esame dellacontabilita' in nero ha consentito alla guardia di finanza diricostruire la posizione fiscale del professionista segnalandoper gli

(AGI) - Bologna, 13 ott. - Redditi occultati all'erario pari adoltre 1 milione di euro: e' la cifra contestata dalla guardiadi finanza ad un amministratore di 76 condomini nella provinciadi Modena completamente sconosciuto al fisco. L'evasore totale,spiegano le fiamme gialle modenesi, e' stato individuato grazieall'incrocio dei dati informatici dell'anagrafe tributaria chehanno fatto emergere una ricchezza patrimoniale, siaimmobiliare che mobiliare, per alcuni milioni di euro a frontedell'assenza di redditi dichiarati al fisco. L'esame dellacontabilita' in nero ha consentito alla guardia di finanza diricostruire la posizione fiscale del professionista segnalandoper gli anni di imposta dal 2009 al 2015, compensi nondichiarati per oltre un milione di euro ed un'evasione Iva diquasi 200mila euro. L'amministratore condominiale, inoltre, haaccettato il pagamento di circa 900mila euro a titolo diimposte, sanzioni ed interessi nell'ambito del contenzioso conl'Agenzia delle entrate di Modena. Secondo le indagini deifinanzieri, il professionista si era appropriato indebitamentedelle somme pari ad oltre 170mila euro affidategli daicondomini amministrati per imposte a carico di questi ultimi emai versate all'erario. L'amministratore e' stato denunciato,quindi, per omessa presentazione delle dichiarazioni ai finidelle imposte dirette ed Iva e per appropriazione indebita.Sulla base di questi reati ipotizzati la Procura di Modena hadisposto il sequestro nei confronti dell'indagato per una cifrapari a 530mila euro. (AGI)BO1/Ari