Droga: San Patrignano, al via 'WeFree Day' su prevenzione

(AGI) - Rimini, 11 ott. - "Dobbiamo sostenere la voglia dei giovani di essere li...

(AGI) - Rimini, 11 ott. - "Dobbiamo sostenere la voglia dei giovani di essere liberi da tutte le forme di dipendenza". Cosi' oggi a San Patrignano all'apertura della due giorni di "WeFree Days", Ahmad Alhendawi, inviato speciale dell'Onu per la Gioventu'. Il rappresentante delle Nazioni Unite ha da subito sottolineato l'importanza della prevenzione, tema a cui e' dedicato l'evento: "La prevenzione - ha detto - e' la nostra arma migliore. In primo luogo, noi abbiamo bisogno di comprendere cosa spinge i ragazzi sulla via della droga. L'educazione e l'informazione sono la chiave. Abbiamo bisogno di avere - ha concluso il rappresentante dell'Onu - una piu' chiara visione di come le famiglie, le scuole, le comunita' e le organizzazioni possono dare supporto alla nostra gioventu' nel scegliere pratiche di vita salutari". Ad intervenite via Skype, anche il ministro per gli Affari regionali con delega alla Famiglia, Enrico Costa che si e' detto contrario alla proposta di legalizzazione della cannabis: "La giornata di oggi a San Patrignano - ha osservato - e' significativa perche' ci fa comprendere aspetti del problema delle dipendenze, ma torno su un altro tema strettamente collegato, quello della legalizzazione, su cui esprimo una posizione di forte scetticismo. Penso che ci siano delle norme che costituiscono degli argini importanti nel nostro sistema di fronte ai quali - ha concluso il ministro - lo Stato debba tenere un atteggiamento chiaro, mai alzare bandiera bianca". (AGI)
Ari