Sparatoria di camorra a Napoli, due feriti da pallottole vaganti

L'episodio è avvenuto poco prima delle 14 in via Marc'Aurelio, nel rione Traiano, dove da tempo si registrano scontri armati tra i diversi clan che si contendono i traffici illeciti

Sparatoria di camorra a Napoli, due feriti da pallottole vaganti
carabinieri Napoli camorra (Afp) 

Roma - Spari nella zona occidentale di Napoli: due persone, entrambe incensurate, sono rimaste ferite. Sono una giovane di 24 anni, che era affacciata ad un balcone, ed un diciannovenne, colpito al torace, mentre era in strada, ed ora ricoverato all'ospedale San Paolo, in prognosi riservata. L'episodio, sul quale indaga la polizia, e' avvenuto poco prima delle 14 in via Marc'Aurelio, nel rione Traiano, dove da tempo si registrano scontri armati tra i diversi clan che si contendono i traffici illeciti. Per ora, non e' stato ancora chiarito se si tratti di una "stesa", una raffica di proiettili esplosa a scopo intimidatorio, o se i colpi erano indirizzati verso un preciso bersaglio. Secondo una prima ricostruzione fatta dagli investigatori della questura di Napoli, al momento degli spari, la donna, Anna P., era affacciata al balcone della sua abitazione mentre Valentino E. stava transitando davanti al bar sottostante, chiuso. La prima e' stata ferita di striscio, il secondo invece al torace e, nonostante, il forte dolore ha raggiunto il pronto soccorso del "San Paolo" in sella al suo motorino. I medici lo hanno medicato disponendone il ricovero, ma non correrebbe alcun perciolo per la sua vita. Sul luogo della sparatoria, gli agenti della Scientifica hanno rinvenuto 3 bossoli. Gli investigatori stanno contattando il titolare del bar per raccogliere ulteriori indizi per le indagini. (AGI)